menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Serie B: Pescara-Verona, ecco tutte le pagelle dei biancazzurri

La determinazione e la voglia di non deludere il pubblico hanno colmato le lacune affiorate a gennaio. Per imporsi sul campo serve più coraggio. I nostri voti ai giocatori e all'allenatore Pillon

FIORILLO: Una continuità di rendimento invidiabile.E' un valore aggiunto, capace di essere decisivo contro ogni avversario. La posizione di classifica attuale è anche per merito suo. VOTO: 7

DEL GROSSO: Tutto bene, o quasi. Sul pareggio di Faraoni c'è stato un problema di comunicazione con i compagni, ma lui doveva comunque guardarsi alle spalle. VOTO: 5,5

BETTELLA: Inizia in maniera stentata, forse tradito dall'emozione. Poi si libera dalle paure e gioca in scioltezza. In ogni caso Del Gaudio e Pazzini non sono clienti facili. VOTO: 6

SCOGNAMIGLIO: Presente ovunque, sia nelle retrovie che in avanti sulle palle inattive. Sa imporsi in maniera robusta e fa a spallate con esperienza. Uno dei migliori anche stavolta. VOTO: 6,5

CIOFANI: Gioca in maniera pulita e non commette errori evidenti. Mantiene la posizione ma non ha in Marras un valido collaboratore sulla fascia. Calo fisico nel finale. VOTO: 6

BRUNO: Fa quello che gli viene chiesto e alla fine risulta utilissimo. Condizionato per buona parte della gara dal cartellino giallo rimediato nel primo tempo, deve frenare la sua irruenza. VOTO: 6

BRUGMAN: Lampi di genio e bui improvvisi. Ha però l'alibi di una condizione molto approssimativa e gioca con i denti stretti per il dolore. Assist da gran giocatore sul gol di Sottil. VOTO: 6

MEMUSHAJ: Gioca con troppa tensione addosso che culmina con la sciocca ammonizione che vale la squalifica. Sulle ripartenze è bravo a velocizzare la manovra. VOTO: 6

MARRAS: Non ne azzecca una. Partita orrenda. Dispiace perché si intuisce che è un segno di frustrazione per essere ancora a secco di gol. Pillon lo deve recuperare mentalmente. VOTO: 4,5

BELLINI (dal 56'): Entra per far salire la squadra, ma poi il 5-3-2 finale provoca l'effetto contrario. Meglio in coppia con Monachello. Peccato per quella occasione limpida sfruttata male. VOTO: 5,5

MANCUSO: Ok, nessuno lo aiuta e lui si sente isolato. Ma LM7 resta comunque il punto di riferimento del terminale offensivo e fa davvero poco per proporsi. utile solo in fase di pressing. VOTO: 5

PERROTTA (dal 75'): Quando il Verona tenta l'assalto con i quattro moschettieri, lui viene chiamato a proteggere difesa e risultato. Il gol è arrivato lo stesso. Non era meglio Crecco, con Bruno dietro ? VOTO: 5,5

SOTTIL: Gol e sgroppate. Un pericolo per gli scaligeri che sono costretti ad inserire la trazione posteriore ogni volta che il Pescara ha il possesso palla. Rappresenta una certezza. VOTO: 6,5

MONACHELLO (dal 76'): Non sarà un fulmine di guerra, ma è pur sempre un attaccante di razza. Con Marras in giornata no, andava utilizzato molto prima. VOTO: 6

PILLON: Risponde al 4-2-4 di Grosso con la difesa a cinque e due attaccanti di peso, sperando nel contropiede. Detta alla pescarese, "tè paur e nin c'ha cred"... VOTO: 6 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento