rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Calcio

Pescara-Turris, la cronaca in diretta della partita dei biancazzurri

I biancazzurri allenati da mister Zeman provano subito a rialzarsi dopo la sconfitta di mercoledì scorso a Messina

Pescara-Turris, la cronaca in diretta della partita del girone C della Serie C in corso nello stadio Adriatico-Cornacchia.
Il Delfino è chiamato a rialzarsi dopo il ko patito nel turno infrasettimanale contro il Messina.

In palio c'è sempre il terzo posto attualmente occupato dal Foggia e subito dietro ai biancazzurri ci sono Cerignola e Picerno.

PESCARA-TURRIS 3-0

Primo Tempo

A dare il calcio d'inizio sono gli ospiti in maglia rossa. Classica casacca biancazzurri per il Pescara. Pronti via i biancazzurri sembrano motivati e decisi a fare bene e imprimono subito la loro impronta chiudendo i campani in area di rigore. Il pressing costante del Delfino crea difficoltà ai ragazzi di Fontana ma al quarto un'incursione in area di rigore di Guida mette i brividi alla difesa di casa. A fermarlo Crescenzi con una spallata ritenuta regolare. Poco dopo un episodio simile con Kolaj bloccato con una spallata in area di rigore. Al 9' ci prova bomber Lescano che si gira in area di rigore e prova un destro che però si rivela debole. Il possesso palla e il predominio territoriale sono nettamente a favore dei biancazzurrri nei primi 10 minuti. Al 10' Turris costretta al primo cambio con Leonetti che esce e al suo posto entra Haoudi. All'11' ci prova ancora Lescano, sempre di destro, ma questa volta da fuori area: la conclusione si spegne pochi centimetri al lato. Il Pescara gioca decisamente meglio rispetto agli avversari ma dopo 18 minuti non trova ancora la via del gol. Al 22' Kolaj salta due avversari e penetra in area di rigore ma al momento del tiro viene accerchiato e il suo destro risulta debole e facilmente controllabile da Fasolino. Subito dopo si spegne a pochi centimetri dal palo un buon sinistro di Merola di prima intenzione su assist di Milani. Al 27' occasione d'oro per il Pescara in contropiede ma il tiro di Kolaj, servito da Crescenzi dopo una corsa di decine di metri, si infrange sul corpo di un avversario. E un minuto più tardi Plizzari deve impegnarsi per deviare in calcio d'angolo un potente sinistro di Franco destinato sotto alla traversa. Al 34' ancora Kolaj, uno dei migliori, dopo aver seminato il panico offre un pallone d'oro a Merola che tutto solo davanti alla porta spara alto sulla traversa. Al 42' l'estremo difensore della Turris nega la gioia del gol a Merola che di testa colpisce quasi a colpo sicuro da distanza ravvicinata. Due i minuti di recupero e nel primo di questi ancora un buon cross dalla sinsitra di Milani girato verso la porta da Lescano ma la conclusione sfiora solo il palo. Il primo tempo si chiude a reti inviolate. 

Secondo tempo

Anche nella ripresa è sempre il Pescara a prendere le redini della contesa. Al 2' l'ex Maniero sfiora il clamoroso vantaggio per la Turris con un colpo di testa che sfiora il palo. Al 52' i biancazzurri reclamano un calcio di rigore per un contatto su Kolaj. Al 54' Pescara in vantaggio: magia di Rafia che sulla destra supera tre avversari in un colpo e serve un assist al bacio per Merola che da due passi trafigge Fasolino. La Turris si butta in avanto nel tentativo di trovare il pari ma si espone al contropiede. Al 57' colpo di testa di Lescano sugli sviluppi di un calcio d'angolo ma non inquadra la porta. Ma al 60' uno dei migliori in campo, Kolaj, trova il gol del raddoppio con un preciso destro all'angolino su azione di contropiede. Al 66' Vitiello prova a riaprire la partita con un sinistro che però si rivela sbilenco. Al 70' solo la mano aperta di Fasolino nega il tris a Lescano. Zeman opera tre cambi: fuori Kraja, Kolaj e Lescano e dentro Aloi, Desogus e Vergani. E proprio quest'ultimo, al 77', a calare il tris: deve solo buttare dentro un pallone servito da Rafia che a sua volta aveva ricevuto un assist al bacio da Crescenzi. Due minuti più tardi la Turris accorcia con l'ex Frascatore che di testa insacca su calcio d'angolo. Zeman richiama Palmiero e Merola e manda sul terreno Mora e Cuppone. La Turris si fa nuovamente pericolosa ma Plizzari salva la porta. All'86' slalom in area di rigore di Mora ma la sua conclusione viene ribattuta dal portiere. Quattro i minuti di recupero. La partita finisce con la vittoria dei biancazzurri che tornano al terzo posto in classifica. 

IL TABELLINO

PESCARA: 22 Plizzari, 2 Milani, 3 Crescenzi, 5 Palmiero, 7 Kolaj, 10 Lescano, 13 Brosco, 17 Rafia, 20 Kraja, 24 Mesik, 30 Merola. 
A disposizione: 1 Sommariva, 31 D’Aniello, 8 Aloi, 9 Vergani, 11 Delle Monache, 18 Boben, 19 Mora, 21 Desogus, 23 Pellacani, 27 Cuppone, 28 Ingrosso, 32 Gozzi, 88 Germinario.
llenatore: Zdenek Zeman

Turris: 77 Fasolino, 2 Vitiello, 3 Frascatore, 6 Boccia, 11 Leonetti, 16 Rizzo, 19 Maniero, 26 Miceli, 32 Zampa, 44 Franco, 70 Guida. 
A disposizione: 12 Antolini, 33 Perina, 21 Di Nunzio, 5 Taugourdeau, 30 Finardi, 7 Ercolano, 24 Maldonado, 4 Acquadro, 31 Contessa, 10 Giannone, 88 Schiró, 15 Haoudi, 91 Longo, 14 Di Franco. 
Allenatore: Gaetano Fontana

AMMONITI: Rizzo, Kolaj, Palmiero, Miceli

GOL: 54' Merola, 60' Kolaj, 77' Vergani, 79' Frascatore

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara-Turris, la cronaca in diretta della partita dei biancazzurri

IlPescara è in caricamento