Martedì, 26 Ottobre 2021
Calcio

Pescara-Torino 0-2: Santana e Cerci matano il Delfino

Il Torino di Ventura passa per due reti a zero a Pescara mettendo in evidenza tutte le pecche della formazione di Bergodi. In rete Santana, gol viziato da offside, e Cerci dopo un bello scambio con Meggiorini

Il Torino passa anche a Pescara e allunga a cinque la sua strisci di risultati utili consecutivi. Troppo brutto il Pescara del primo tempo per essere quello vero. Gli uomini di Bergodi falliscono clamorosamente l'apporccio alla gara e soprattutto gettano alle ortiche la possibilità di agguantare il Toro a quota 23. Il Pescara, ora al quartultimo posto, è a solo 3 lunghezza dalla zona retrocessione. I granata, invece, con la vittoria di oggi salgono a 26 tracciando un bel solco dalla zona calda.

IL MATCH Pronti via e subito si capisce che per i padroni di casa non è giornata. L'approccio alla gara e molle e inconsistente e così gli ospiti passano subito in vantaggio.

Al 4' Santana, molto probabilmente in posizione di fuorigioco, imbeccato da un cross dalla destra di Cerci, batte Perin da due passi. I biancazzurri protestano, ma il direttore di gara, non supportato dai suoi assistenti convalida la rete. Dopo lo svantaggio, però, i biancazzurri faticano ad abbozzare una reazione consistente. Solo Weiss, con un tiro da fuori area, prova ad impensierire la retroguardia torinese.

Poco prima dello scadere della prima frazione, dopo tante occasioni mancate, il Toro raddoppia con Cerci. L'ex viola dialoga splendidamente con Meggiorini e con un chirurgico sinistro batte per la seconda volta Perin. Nel secondo tempo il Pescara prova a gettare il cuore oltre all'ostacolo ma ogni suo tentativo viene vanificato dall'imprecisione degli avanti biancazzurri e dalla bravura dell'estremo ospite Gillet.

E' il minuto 17 della ripresa quando il Pescara confeziona la sua palla gol per riaprire la gara: Bjarnason si ritrova all'interno dell'area piccola a due passi dalla porta. Il biondo centrocampista del Pescara però perde l'attimo buono e spara addosso a Gillet. Più tardi ci prova anche Abbruscato, ex di turno, a sorprendere Gillet, ma la sua torsione viene fermata abilmente dal portiere belga.

Pescara Torino

Nei minuti finali il Pescara perde la testa e Weiss, già ammonito per simulazione, si lascia cadere nei pressi dell'area dopo una buona serpentina tra la difesa granata.

Per Mazzoleni di Bergamo è ancora simulazione e il 17 biancazzurro finisce anzitempo sotto la doccia. 

TABELLINO

PESCARA: Perin; Balzano, Bianchi Arce, Capuano, Modesto; Nielsen (46’ Cascione), Togni (74’ Vukusic), Bjarnason; Weiss; Jonathas (46’ Abbruscato), Celik.? A disposizione: Pelizzoli, Falso, Bocchetti, Romagnoli, Zanon, Colucci, Blasi, Caprari, Caraglio. Allenatore: Cristiano Bergodi

TORINO: Gillet; D’Ambrosio, Glik, Rodriguez, Masiello; Gazzi, Brighi; Cerci (84’ Vives), Barreto (76’ Sansone), Meggiorini, Santana (83’ Birsa).? A disposizione: Gomis, Darmian, Caceres, Suciu, Vives, Basha, Bakic, Stevanovic, Verdi, Birsa, Sansone.Allenatore: Giampiero Ventura

Arbitro: Paolo Silvio Mazzoleni di Bergamo

Reti: 4’ Santana, 41’ Cerci

Espulso: 81’ Weiss (Pescara) per somma di ammonizioni; 82’ Bergodi (allenatore Pescara) per reiterate proteste

Ammoniti: Bianchi Arce, Modesto e Togni (Pescara); Birsa, D’Ambrosio e Masiello (Torino)

LE PAGELLE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara-Torino 0-2: Santana e Cerci matano il Delfino

IlPescara è in caricamento