rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Calcio Stadio

Pescara-Ternana 2-1 | Ragusa e Maniero stendono gli umbri

Il Delfino si sblocca anche tra le mura amiche e batte gli umbri 2-1. La prima marcatura è di Ragusa, poi la Ternana pareggia con Avenatti e Maniero ci mette una pezza siglando il definitivo vantaggio

Pescara-Ternana finisce 2-1. Che liberazione! Era infatti dalla prima in campionato, contro la Juve Stabia, che i biancazzurri non si imponevano all’Adriatico. È la gara di Ragusa e Maniero, non solo perché i due attaccanti siglano un goal ciascuno, ma anche perché (senza troppi rimpianti) sono entrambi ex della Ternana. Prima del fischio d’inizio è stato osservato un minuto di raccoglimento in memoria del campione olimpico Raimondo D'Inzeo, scomparso due giorni fa. Una curiosità: tra gli spettatori, in tribuna, si è rivisto Ciro Immobile, che ha approfittato della sosta della Serie A per tornare in città a salutare la sua ex squadra.      

IL MATCH – Tra i pali Marino punta di nuovo su Belardi, affidando il centrocampo a Brugman, Rizzo e Rossi. In attacco viene schierato il tridente formato da Ragusa, Cutolo e Mascara. Ospiti subito pericolosi con Viola, che al 5’ batte una punizione sulla trequarti: Ceravolo stacca di testa, ma Belardi si fa trovare pronto e respinge. Al 12’ arriva il vantaggio abruzzese: gran tiro al volo di Ragusa, che beffa Brignoli indirizzando la sfera sul secondo palo. 

Passano due minuti e la Ternana prova a reagire con un taglio di Falletti; Belardi, però, è bravo ad anticipare tutti. Il Delfino inizia ad assimilare il nuovo modulo, e si vede. Al 22’ ancora Belardi sventa il tentativo di Masi abbracciando la sfera e salvando sulla linea. Al 31’ la Ternana si fa insidiosa con un'altra punizione di Viola, ma il suo sinistro si infrange contro la barriera. Non va meglio per i grigiorossi al 39’, quando Rispoli crossa per Antenucci che colpisce al volo: Belardi, oggi in stato di grazia, si conferma super. Si va al riposo sul risultato di 1-0 per il Pescara.

PAREGGIO DELLA TERNANA E NUOVO VANTAGGIO BIANCAZZURRO – Come troppo spesso accaduto nelle ultime partite, soprattutto quelle disputate tra le mura amiche, nel secondo tempo il Delfino cala di ritmo (anzi, non scende proprio in campo) e consente, al 16’, il pareggio della Ternana, che giunge per mano di Avenatti: il giocatore, solo in area, viene ottimamente servito dal traversone di Zito. Al 29’ Brugman, dai venticinque metri, si vede deviare il pallone in corner. Ma non tutto, per fortuna, è perduto: al 42’, "santo" Maniero ci mette una pezza e riporta i suoi compagni in carreggiata sfoderando un destro potente dopo uno scambio con Ragusa. Sesta rete in campionato per il centravanti. È fatta: il Pescara ha vinto e ora i punti in classifica sono 18. Finalmente ci siamo sbloccati.

PESCARA (3-4-3): Belardi (dal 16′ st Pigliacelli); Zauri, Cosic, Bocchetti, Balzano; Brugman, Rizzo, Rossi; Cutolo (dal 28′ st Maniero), Mascara (dal 45′ st Capuano), Ragusa. A disposizione: Frascatore, Vukusic, Fornito, Padovan, Marinaro, Selasi. All. Marino.

TERNANA (4-3-3): Brignoli; Risoli, Masi, Ferronetti, Lauro; Carcuro (dal 21′ st Miglietta), N. Viola, Botta (dal 1′ st Zito); Falletti (dal 16′ st Avenatti), Antenucci, Ceravolo. A disposizione: Sala, Litteri, Nolè, Fazio, Maiello, Meccariello. All. Toscano.

ARBITRO: Manganiello di Pinerolo

ASSISTENTI: Avellano di Busto Arsizio, Carbone di Napoli e Di Paolo di Avezzano

RETI: Ragusa 12’ pt, Avenatti 16’ st, Maniero 42’ st

ESPULSI: Viola al 92’ 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara-Ternana 2-1 | Ragusa e Maniero stendono gli umbri

IlPescara è in caricamento