rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Calcio

Pescara-Teramo, le dichiarazioni post partita

Sebastiani: "Deluso da chi è entrato dalla panchina, ma non è colpa di Auteri: non rischia nulla". Il tecnico siciliano: "Troppe figure di m..... Sono io il responsabile di questo gruppo, chiedo scusa ai tifosi"

Dopo il pareggio contro il Teramo la crisi del Pescara è certificata. Due vittorie nelle ultime dieci partite uffiiciali. Ma in sala stampa ieri il presidente Sebastiani ha confermato il tecnico Auteri, fischiatissimo e contestato dal pubblico all'Adriatico: “Chi è subentrato non ha giocato con la grinta necessaria, se questo è l’atteggiamento fa bene l’allenatore a non farli giocareCi sono state anche delle sviste arbitrali che ci hanno penalizzato. Abbiamo creato tanto, purtroppo non siamo riusciti a concretizzare. I fischi dei tifosi? Sono stati eccezionali, hanno incitato la squadra fino alla fine e poi hanno contestato per la delusione. Giustamente pretendono di più dalla squadra. Auteri? Non rischia nulla, se non facciamo gol la colpa non è sua”.

AUTERI

Il tecnico siciliano è arrivato in sala stampa in ritardo rispetto al solito, segno che prima di rilasciare dichiarazioni ha avuto bisogno di un confronto con la società di sbollire la delusione; "L’arbitraggio non ha inciso sul risultato, abbiamo commesso l’errore di abbassare l’intensità. Negli ultimi venti minuti bisognava giocare con cattiveria agonistica e non lo abbiamo fatto. Sono molto deluso e mi prendo tutta la responsabilità. Chiedo scusa ai tifosi, capisco la loro delusione”.

FERRARI

El Loco ha segnato su rigore il suo sesto gol stagionale, quello dell'illusione dei tifosi del Pescara. Ottima prova la sua, poi un cambio inspiegabile... “Non ho chiesto il cambio, è stata una scelta tecnica che accetto con serenità. C’era un calcio di rigore nel secondo tempo, ho subìto un fallo netto, ma l’arbitro non ha fischiato. In quel momento la partita poteva cambiare. Dispiace per i tifosi che ci hanno sostenuto fino alla fine e avrebbero meritato una gioia. Pesa la distanza dal primo posto, ma non dobbiamo perdere la speranza. L’anno scorso, a Como, eravamo a 12 punti dalla vetta e siamo riusciti a recuperare. Non bisogna mollare”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara-Teramo, le dichiarazioni post partita

IlPescara è in caricamento