Martedì, 19 Ottobre 2021
Calcio

Il Pescara furioso dopo il primo ko stagionale, Auteri contro gli arbitri: "Troppi episodi penalizzanti"

Il tecnico, dopo la sconfitta casalinga contro la Reggiana, punta il dito su Maranesi di Ciampino: "Irregolare il gol del pari, non era da rosso Diambo e il rigore è stato generoso"

Il Pescara falcidiato dalle sviste dell'arbitro Maranesi di Ciampino. Questa è almeno la versione del tecnico Gaetano Auteri in sala stampa dopo aver incassato la prima sconfitta stagione all'Adriatico contro la Reggiana. L'allenatore siciliano se la prende per il gol del pari emiliano, segnato in sospetto fuorigioco, per il rosso a Diambo, troppo severo, e per il rigore (con espulsione del portiere) che ha dato la vittoria agli ospiti. 

“Sono stati quattro giorni difficili, quelli vissuti prima di questa partita: abbiamo avuto alcune assenze importanti, come Drudi e Frascatore, che per esperienza e condizione mentale ci hanno condizionato - ha detto il tecnico del Pescara - . Abbiamo creato, potevamo andare due a zero. Siamo stati sofrtunati perché per l’ennesima volta subiamo un gol irregolare: era fuorigioco. Ma abbiamo rimediato, l’abbiamo sbloccata andando in vantaggio. Stavo per fare dei cambi perché qualcuno era stanco, ma abbiamo commesso una leggerezza e abbiamo preso il pari, anche questo segnato in fuorigioco. Pii siamo rimasti in nove, con il rosso a Di Gennaro che non c’entra nulla. Non mi pace paelare deglio arbitr. Anche in inferiorità, abbiamo giocato una gara importante dimsyrando di non essere inferiori alla Reggiana. C’è amarezza, siamo stati poco attenti sull’angolo del pari, anche se in posizione irregolare del loro giocatore. Il demerito è non ave rchiuso il primo tempo due a zero, potevamo farlo”.


Ordinati per oltre un’ora, poi il crollo: “Abbiamo fatto una buona gara, perdiamo equilibrio quando perdiamo palloni sciocchi. Abbiamo pressato, difeso bene. Anche in emergenza. Ma la squadra non si è mai disunita. Nel finale potevamo gestire con più attenzione. Però ribadisco che loro segnano con un uomo in fuorigioco, Lanini. L’inerzia della partita poi lì cambia, un peccato perché stavamo cambiando per passare al 3-5-2. Chiaro che con il due a due non è stato possibile e da lì non si è capito più nulla per via delle decisioni arbitrali”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pescara furioso dopo il primo ko stagionale, Auteri contro gli arbitri: "Troppi episodi penalizzanti"

IlPescara è in caricamento