rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Calcio Stadio / Viale Pepe, 41

Pescara-Pro Vercelli: le pagelle dei biancazzurri

Convince il collettivo, capace di annientare un avversario sostanzialmente pericoloso senza offrire nulla di trascendentale. Buone trame di gioco e ritmi elevati. A sprazzi si sono viste le giocate che piacciono a Zeman e diversi giocatori sono apparsi piuttosto motivati

FIORILLO: Non tutte le squadre cadette possono contare su un portiere come lui. Evita il gol in un paio di circostanze e quel tuffo sulla sinistra sul colpo di testa improvviso è un gesto tecnico di indiscusso valore. VOTO: 7,5

CRESCENZI: Il più bravo di tutti. Corsa e sostanza. Ha spazi ampi per agire e disegnare perfette traiettorie. E' sempre sicuro e convinto di quello che fa e questo aspetto spiazza il suo diretto antagonista. La sua migliore performance dall'inizio della stagione. VOTO: 7,5

PERROTTA: Un primo tempo stratosferico. Tempismo perfetto e mai fuori posto. Nella ripresa va leggermente in affanno ma è sempre sul pezzo. Un centrale arcigno e roccioso che non disdegna qualche avanzata nella trequarti avversaria. VOTO: 7

FORNASIER: Anche lui gioca una gran partita, ma cade nel tranello sul gol incassato. Posizionato bene sulle palle da fermo, si è però lasciato anticipare qualche volta. Le difese ballerine sono un lontano ricordo. VOTO: 6,5

MAZZOTTA: Quando ha l'appoggio di Capone (e viceversa) gioca sempre con maggiore scioltezza. E' proprio in quella zona del campo che il Pescara ha creato i maggiori pericoli. Ci si aspetta sempre da lui qualche iniziativa personale e maggiore incisività. VOTO: 6,5

PALAZZI: Un gregario che si fa notare poco e che non influisce più di tanto. Resta un giocatore che al momento non appare determinante. Bravino magari a fare filtro ma sempre poco propositivo. VOTO: 6

VALZANIA (dal 69'): Cambiando l'ordine dei fattori il prodotto resta identico. L'uno o l'altro è sostanzialmente la stessa cosa. Brugman avrebbe bisogno di qualcuno in grado di sviluppare al meglio una manovra corale. Poca cosa. VOTO: 5,5

PESCARA-PRO VERCELLI 3-1 | LA CRONACA

CARRARO: Qualcosina di buono, ma nulla di eccezionale. Vale lo stesso discorso fatto per gli altri due compagni di metà campo. Una gara di contenimento che è comunque servita ad imbrigliare le rare folate offensive dei piemontesi. VOTO: 6

BRUGMAN: Si carica sulle spalle tutto il centrocampo e gioca per tre. Talvolta sbaglia l'ultimo passaggio, ma quando ci azzecca è una piacevole sinfonia suggellata da un gol bello come quelli progettati alla Playstation. Meglio da assist-man che da stoccatore. VOTO: 7

MANCUSO: Dopo le ultime due prove abbastanza sotto tono, ha ritrovato la vivacità e la prontezza che lo hanno sempre contraddistinto.  Sfiora il gol con un tocco da biliardo e resta pur sempre un elemento preziosissimo. VOTO: 7

DEL SOLE (dal 79'): Non è certo quel tipo di giocatore che può cambiare le sorti della partita in dieci minuti. Entra in campo soltanto per permettere a Mancuso di respirare nello spogliatoio ma non per migliorare l'assetto. Dov'è finito quel furetto di inizio campionato? VOTO: 5,5

PETTINARI: Due gol e una traversa. Nel mezzo, tante altre opportunità. Gli ha fatto bene essere messo in discussione e sentire il fiato sul collo di Ganz o chi per lui. Quando la squadra gira ed il piede di Brugman è vellutato, lui non ha problemi a fare il centravanti. Intanto è già andato in doppia cifra... VOTO: 7,5

CAPONE: Altra conferma. Il tridente d'attacco è ormai consolidato. Gioca benissimo da esterno e si fa trovare pronto in occasione della rete che chiude di fatto l'incontro. Utilissimo e in gran forma. VOTO: 7

ZEMAN: Bisogna essere equilibrati con i giudizi, anche se questa prestazione generale si avvicina molto all'idea di gioco del tecnico di Praga. La prova assolutamente negativa della Pro Vercelli ha sicuramente agevolato i nostri nei movimenti senza palla e nelle accelerazioni. Ci aspettiamo conferme dal punto di vista del gioco e dei risultati. VOTO: 6,5

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara-Pro Vercelli: le pagelle dei biancazzurri

IlPescara è in caricamento