rotate-mobile
Calcio

Fiorillo è laconico: "Chiediamo solo scusa ai tifosi per quello che sta accadendo"

Presentandosi in sala stampa dopo la partita persa in casa per 2-0 contro il Pordenone, il capitano del Pescara non ha voluto rispondere alle domande dei giornalisti limitandosi a porgere le scuse alla piazza a nome di tutta la squadra

Vincenzo Fiorillo è stato, a dir poco, laconico nel dopogara di Pescara-Pordenone. Presentandosi in sala stampa dopo la partita persa in casa per 2-0 contro i friulani, il portiere biancazzurro non ha voluto rispondere alle domande dei giornalisti limitandosi a porgere le scuse alla piazza a nome di tutta la squadra:

"Chiediamo solo scusa ai tifosi per quello che sta accadendo e, come capitano, assicuro che da domani inizieremo ancora di più a lavorare per conquistare una salvezza che sarà difficile da portare a casa, ma per cui dovremo lavorare ogni giorno".

Dopo pochi minuti, Fiorillo ha lasciato la propria postazione ritenendo di non avere nient'altro da dire, o meglio preferendo non aggiungere altro: alle parole, d'ora in poi, dovranno seguire i fatti. Venerdì prossimo il Pescara sarà di scena nell'anticipo di Ascoli in novanta minuti che - è proprio il caso di dirlo - saranno da dentro o fuori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorillo è laconico: "Chiediamo solo scusa ai tifosi per quello che sta accadendo"

IlPescara è in caricamento