menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara-Palermo, parla Bepi Pillon: “Abbiamo tirato fuori il cuore”

L'allenatore del Pescara dice la sua dopo il rocambolesco successo sul Palermo, ieri sera allo Stadio Adriatico Giovanni Cornacchia: "Abbiamo sofferto nel primo tempo, ma volevamo vincerla e l’abbiamo vinta"

L'allenatore del Pescara, Bepi Pillon, non pensa alle critiche ricevute dal presidente Sebastiani nel dopo partita contro il Palermo e preferisce concentrarsi sulla gara vinta dai biancazzurri con un rocambolesco 3-2, ieri sera allo Stadio Adriatico Giovanni Cornacchia: 

“Abbiamo avuto una buona partenza all’inizio, abbiamo fatto bene i cambi di campo, li avevamo messi in difficoltà nei primi 10 minuti e abbiamo fatto pure gol, poi abbiamo arretrato troppo il baricentro della squadra soffrendo la loro fisicità. Nel secondo tempo molto meglio la squadra sotto il punto di vista del ritmo, dell’aggressività e anche del gioco nella parte finale della partita. Volevamo vincerla e l’abbiamo vinta, abbiamo sofferto nel primo tempo ma abbiamo tirato fuori il cuore”.

Pillon difende le proprie scelte, che alla fine gli hanno dato ragione:

“Questo assetto tattico l’ho scelto perché avevo capito che loro giocavano con il 4-3-1-2 e giocando con il 3-5-2 potevamo metterli in difficoltà nell’ampiezza del campo. Abbiamo fatto questa scelta anche perché loro hanno due attaccanti molto prestanti fisicamente e avendo Perrotta, Gravillon e Scognamiglio potevamo combattere a livello aereo. Nessuno pensava che vincessimo questa partita dopo il primo tempo: dopo il 2-2 la squadra a livello psicologico ha avuto una motivazione enorme e quello che conta secondo me è sempre quello che si ha dentro, la carica nervosa, il cuore che metti in campo”.

Secondo il tecnico del Pescara, dunque, bisogna andare avanti così:

“Stiamo facendo un grande campionato con le nostre difficoltà, con i nostri limiti, con i nostri errori. Il calcio è fatto così: bisogna credere in quello che si fa. Non è la prima volta che ribaltiamo il risultato, le abbiamo queste capacità, dobbiamo solo crederci: a Lecce non ci abbiamo creduto e siamo rimasti tutti delusi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento