menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara Padova: statistiche e probabili formazioni

Sabato arriva all'Adriatico un Padova frastornato da sconfitte e cambiamenti in panchina. Per i biancazzurri sarà fondamentale tornare alla vittoria per dimenticare la trasferta amara di Grosseto.

Tornare alla vittoria con il Padova per dimenticare la sconfitta di Grosseto, l’ennesima in trasferta per i biancazzurri. In Maremma sono state le solite disattenzioni sui calci piazzati a condannare i ragazzi di Di Francesco. Dalla prima giornata contro il Siena, i biancazzurri hanno subito troppe reti sugli sviluppi di corner e punizioni. Scarsa concentrazione e poca cattiveria nelle marcature su palla inattiva sono state il tallone d’Achille biancazzurro per tutto il torneo.

Contro il Padova Di Drancesco dovrebbe riproporre il 4-3-1-2 abbandonato per le troppe assenze in quel di Grosseto. Verratti, smaltita l’influenza, tornerà in campo dall’inizio alle spalle di Sansovini e Stoian. A centrocampo Tognozzi, scontata la squalifica, è in dubbio per un risentimento muscolare. In settimana, dopo tanto tempo a causa di un brutto infortunio, è tornato a disputare una partita d’allenamento Simone Vitale. Hanno svolto sedute fisioterapiche Nicco, Cascione e Ariatti.

PROBABILE FORMAZIONE PESCARA (4-3-1-2): Pinna; Zanon, Olivi, Diamoutene, Petterini; Gessa, Barardocco, Bonanni,Varratti, Sansovini, Stoian.

PADOVA. Dopo l’esonero di Calori, in seguito alla sconfitta nel derby con il Cittadella, l’ha squadra bianco scudata è stata affidata, in attesa di ufficializzare l’arrivo di Franco Colomba,  al tecnico della Primavera Alessandro Dal Canto. All’Adriatico il Padova non potrà contare sull’ex di turno Vantaggiato, fermato da una lesione muscolare di secondo grado al bicipite femorale della coscia sinistra e una lesione di primo grado al muscolo semitendinoso. Recuperati il portiere Federico Agliardi, reduce da un brutto infortunio ai denti, e il centrocampista Ronaldo.

PROBABILE FORMAZIONE PADOVA(4-3-1-2) : Agliardi; Cesar, Portin, Trevisan, Renzetti; Bovo, Italiano (Gallozzi), Jidayi; El Shaarawy; Di Nardo, De Paula.

IL FISCHIETTO. A dirigere la contesa tra Pescara e Padova sarà il signor Palazzino, coadiuvato dagli assistenti Chiocchi e Zonno e dal quarto uomo Coccia.

I PRECEDENTI. All’Andata, all’Euganeo, i biancazzurri furono travolti per  3-1 sotto i colpi dell’ex Vantaggiato. Ventuno i precedenti in campionato tra le due formazioni, 10 vittorie per il Padova, 6 pareggi e solo 5 vittorie biancazzurre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento