rotate-mobile
Calcio

Pescara-Napoli 0-3| Il Delfino va ko nel secondo tempo, in rete Inler, Pandev e Dzemaili

Regge un tempo il Pescara di Bucchi contro la forza del Napoli secondo in classifica. Nella ripresa il Napoli si sblocca con un sinistro deviato di Inler e poi cala il tris con Pandev e Dzemaili

La serata dell'Adriatico finisce come era prevedibile, nessuna sorpresa come all'Olimpico una settimana fa. Anche senza il "matador" Cavani, i ragazzi di Mazzarri trovano i tre punti necessari a blindare il secondo posto. Gli adriatici ci mettono tanta buona volontà, reggono anche un tempo, ma poi crollano inesorabilmente sotto i colpi di Inler, Pandev e Dzemaili.Nella prima frazione di gioco, soprattutto nei primi minuti, tra i biancazzurri si è messo in evidenza Federico Di Francesco, esterno offensivo classe 94 e figlio di Eusebio tecnico del Sassuolo. Per Sebastiani e soci è tempo di iniziare a programmare la prossima stagione, la B, magari puntando su giovani valore come il baby Di Francesco.

IL MATCH Sin dai primi minuti il live motive della gara è chiaro: al Napoli il compito di fare la gara e ai padroni di casa quello di provare a far male in ripartenza. Dopo una decina di minuti in cui praticamente non succede nulla, anzi sono i padroni di casa a farsi pericolosi in avanti con qualche bella combinazione tra Di Francesco e Caprari, i partenopei escono dal guscio e chiudono i biancazzurri nella propria metà campo. Al minuto 15 è l'ex Insigne ad andare in gol con un gran diagonale di destro, ma l'arbitro giustamente annulla Ia rete dell'amato ex folletto biancazzurro per un'evidente posizione di fuorigioco. I tentativi di successivi di Hamsik e compagni s'infrangono sempre sui guantoni di un super Pelizzoli e così la prima frazione finisce in parità. Ad inizio ripresa la gara cambia dopo soli 46 secondi di gioco: Inler da fuori calcia forte col sinistro, la sfera viene deviata involontariamente da Capuano e manda dal lato sbagliato Pelizzoli regalando il vantaggio alla banda Mazzarri. Dopo pochi minuti il Pescara prova una reazione d'orgoglio, ma il colpo di testa di Sforzini su un cross proveniente dalla destra termina di poco alto sulla traversa della porta difesa da De Sanctis. Il ribaltamento di fronte è letale ai biancazzurri: Maggio va via sulla destra e mette al centro una bella palla per Pandev, il macedone accarezza il pallone e con il sinistro piazza la palla dove Pelizzoli non può proprio arrivare. La gara è decisa, ma prima del triplice fischio finale, all'82' c'è il tempo anche di assistere alla terza rete del Napoli con Dzemaili. Lo svizzero con un gran tiro di controbalzo da fuori area incenerisce Perin, subentrato ad un infortunato Pelizzoli.

TABELLINO

PESCARA (4-2-3-1): Pelizzoli (64’ Perin); Zanon, Cosic, Capuano, Balzano; Rizzo, Togni; Di Francesco, Caprari (61’ Celik), Sculli (70’ Cascione); Sforzini. A disposizione: Bianchi Arce, Bocchetti, Modesto, Zauri, Bjarnason, Blasi, Abbruscato, Caraglio, Vukusic. Allenatore: Christian Bucchi

NAPOLI (3-4-1-2): De Sanctis, Campagnaro, Cannavaro, Britos; Maggio (73’ Mesto), Inler, Dzemaili, Zuñiga (62’ Armero); Hamsik; Insigne, Pandev (78’ Calaiò). A disposizione: Colombo, Rosati, Gamberini, Grava, Rolando, Donadel, El Kaddouri. Allenatore: Walter Mazzarri

Arbitro: Andrea Romeo di Verona

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara-Napoli 0-3| Il Delfino va ko nel secondo tempo, in rete Inler, Pandev e Dzemaili

IlPescara è in caricamento