menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara - Marcianise 2-0: l'Adriatico torna a festeggiare

Torna finalmente a vincere il Pescara, e lo fa in casa, all'Adriatico, contro il Marcianise. Finisce 2-0 con reti di Artistico su rigore e Coletti. Una vittoria importante per il morale e per la classifica: biancazzurri secondi ad un punto dal Verona

Poco pubblico sugli spalti e silenzio surreale per commemorare il tifoso scomparso in settimana, icona della curva nord. Circa 6.000 i sostenitori bianco-azzurri presenti all’Adriatico per una gara determinante per il cammino del Pescara.

Al 6’ minuto Marcianise vicino al vantaggio: D’Ambrosio da distanza ragguardevole calcia una punizione che scheggia il legno traverso della porta difesa da Pinna. Brividi per Olivi e compagni

Al 43’ Tedesco dalla distanza conclude con un gran tiro dalla distanza che Pinna è costretto a deviare in angolo per evitare il peggio

Al 45’ Zanon dalla destra mette palla al centro area per Artistico che con una gran girata spizza mandando la palla alle spalle dell’estremo ospite, ma è il palo a negare la gioia per l’attaccante di origini romane
L’azione non finisce qui perché il pallone torna sui piedi di Gessa che rimette palla al centro con Alfano, che tocca di mano: il direttore di gara non ha dubbi e decreta il rigore. S’incarica della battuta Artistico che calcia con freddezza la sfera, Fumagalli devia, ma il pallone s’infila alle sue spalle

Prima frazione che delude le aspettative dei presenti: il rigore addolcisce solo parzialmente il brutto primo tempo disputato da Olivi e compagni che chiamano in causa l’estremo ospite solo in rare occasioni non producendo di fatto azioni degne di nota, se non quella del vantaggio.

Al 46’ Marcianise vicino al pareggio: Romano gira di prima intenzione una gran palla all’indirizzo della porta difesa da Pinna che salva con un  gran colpo di reni, la palla finisce sui piedi di Tedesco che a porta sguarnita spedisce la palla fuori

Al 50’ ammonito Coletti per fallo su Della Ventura, a seguire ammonizione per Tognozzi per un altro fallo su un centrocampista campano

52’  Marcianise pericoloso: Manco calcia a rete dopo essere sfuggito alle marcature delle maglie bianco-azzurre

Al 53’ ammonito Porpora su Artistico. A seguire doppia sostituzione per il Pescara: escono Dettori e Petterini per Zappacosta e Vitale. Per il Marcianise esce Alfano ed entra Galizia
.
Raddoppio bianco-azzurro al 68': nel momento peggiore dei campani, Coletti finalizza il corner battuto da Gessa  e trafigge per la seconda volta Fumagalli

Artistico si ritrova un pallone casuale fra i piedi, palla a Zappacosta che avrebbe potuto insaccare tranquillamente se Piscitelli non fosse intervenuto provvidenzialmente

78’ sostituzione per il Pescara: esce Gessa per fare spazio a Sembroni.

All' 80' un tiro di Galizia dai 30 metri fa tremare l’estremo di casa che resta fermo in mezzo ai pali non potendo intervenire, ma la sfera esce al lato

84' Artistico di testa costringe al colpo di reni il portiere Fumagalli che devia in angolo un pallone difficile. Dal corner nessun pericolo

Al 90' Il Pescara controlla con facilità il doppio vantaggio

92'  l'arbitro Magno fischia la fine del match. La formazione di Cuccureddu torna a vincere fra le mura amiche: vittoria che di tattico non ha molto, ma fa morale e classifica proiettando la formazione bianco-azzurra in seconda posizione ad un punto dalla capolista Verona.
Per il bel calcio si dovrà attendere.


Domenica prossima c’è il Rimini, formazione ostica e compatta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento