menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara-Livorno 2-1 | Cocco si sblocca e sigla il pareggio, poi è super Caprari

Due rigori regalano al Delfino l'inattesa vittoria sui toscani. Una vera e propria rimonta dopo l'iniziale svantaggio nonostante la superiorità numerica. Primo goal in maglia biancazzurra per Cocco

Una partita incredibile: è questo il film di Pescara-Livorno. La squadra di Oddo prima va sotto nonostante la superiorità numerica e poi, grazie a due rigori, rimonta, aggiudicandosi così la prima giornata del girone di ritorno. Prima del calcio d'inizio la curva nord ha srotolato enormi drappi biancazzurri per ricordare Marco Mazza detto Bubù, storico ultras di cui ricorrono in questi giorni i dieci anni dalla scomparsa. Decisamente suggestivo il colpo d'occhio.

IL MATCH - Nel Delfino non c'è il neo acquisto Verde per mancanza del visto da parte della Lega. Assenti anche Sansovini, che non ce la fa, e capitan Memushaj, squalificato. Tra i toscani si segnalano gli ex Pinsoglio, Pasquato (che resterà in panchina) e Vantaggiato. Gara (apparentemente) subito in discesa per la compagine casalinga: dopo appena due minuti Emerson atterra Lapadula da fuori area e viene espulso, lasciando il Livorno in dieci. Al 5' si fa vedere Benali con un sinistro a giro dal limite: Pinsoglio si distende sulla sua destra e manda in angolo.

Qualche istante più tardi Caprari serve Lapadula, ma ancora Pinsoglio salva mettendoci il piede. Clamoroso al 38': Benali, servito da Zampano, sferra a centro area un ottimo colpo di testa che però viene deviato in corner in tuffo dall'estremo difensore ospite, il quale si ripete al 45', neutralizzando il sinistro di Lapadula su punizione. E' questo l'ultimo brivido del primo tempo.

GOAL DI MOSCATI E PAREGGIO BIANCAZZURRO - Nella ripresa l'undici di Mutti passa in vantaggio: è il 10' quando Moscati incoccia in diagonale superando Fiorillo e gelando l'Adriatico. Al 19', tuttavia, un provvidenziale fallo di Regoli su Mitrita procura un rigore al Pescara, trasformato da Cocco. L'attaccante finalmente si sblocca, siglando il suo primo goal in maglia biancazzurra. 

L'ultimo quarto d'ora segna un netto capovolgimento di fronte, che vede protagonista soprattutto Caprari: al 30' occasionissima per l'ex romanista che, tutto solo davanti al portiere, non raggiunge di un soffio il pallone. Al 43' Pinsoglio non si fa sorprendere dalla bomba di 'Super Gianluca' e para, pur non trattenendo la sfera che viene poi spazzata via dalla retroguardia. Al 45' la svolta: l'arbitro assegna il secondo penalty al Delfino per un fallo di Lambrughi su Caprari, quest'ultimo dal dischetto non sbaglia e realizza l'inatteso 2-1 finale. Pescara terzo in classifica. Domenica 24 gennaio si va a Perugia.

PESCARA (4-3-2-1): Fiorillo; Zampano, Campagnaro, Fornasier, Crescenzi; Benali, Mandragora (dall’11’ st Mitrita), Verre; Lapadula (dal 49′ st Bruno), Caprari; Cocco (dal 38′ st Cappelluzzo). A disp.: Aresti, Zuparic, Selasi, Torreira, Fiamozzi, Forte. All. Oddo.

LIVORNO (5-3-2): Pinsoglio; Regoli, Ceccherini, Vergara, Emerson, Lambrughi; Moscati, Luci, Palazzi (dal 27′ st Biagianti); Comi (dal 10′ pt Jelenic), Vantaggiato. A disp.: Ricci, Schiavone, Gasbarro, Vajushi, Bunino, Pasquato, Kukoc. All. Mutti.

Reti: 10′ st Moscati, 19′ st Cocco (rig.), 45′ st Caprari (rig.)

Arbitro: Serra di Torino

Assistenti: Bindoni di Venezia e Muto di Torre Annunziata

IV° Ufficiale: Mei di Pesaro

Ammoniti: Mandragora, Lambrughi, Cappelluzzo

Espulso al 2′ pt di Emerson per fallo da ultimo uomo

Recupero: 1′ minuto nel primo tempo, 5 minuti nella ripresa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento