rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Calcio Stadio

Pescara-Lanciano 1-1 | Melchiorri evita il peggio nel derby d'andata

Finisce in parità sul filo di lana l'andata del derby d'Abruzzo. All'Adriatico, infatti, il Lanciano sta battendo 1-0 il Pescara ma, in pieno recupero, si fa raggiungere dai biancazzurri

Termina in parità sul filo di lana l'andata del derby d'Abruzzo. All'Adriatico, infatti, il Lanciano sta battendo 1-0 il Pescara ma, in pieno recupero, butta tutto alle ortiche facendosi raggiungere dalla compagine del grande ex Marco Baroni. Meglio così, visto che nel finale i tifosi del Delfino si erano scatenati negativamente, urlando: "Andate a lavorare". Nel dopopartita, comunque, non mancherà un aspro confronto tra la curva e i giocatori.

IL MATCH - La Virtus arriva a questo appuntamento in grande forma. Manca solo Thiam, squalificato. Nelle file biancazzurre sono invece assenti Zuparic, Lazzari, Pucino e capitan Maniero: la rosa è stata di fatto decimata dall'assurda sfida contro il Modena, ma non per questo Baroni deve accampare scuse.

Pronti via, al primo minuto Pasquato si fa subito sotto, ma il suo tiro sorvola la traversa. Al 4' c'è il primo calcio d'angolo in favore dei padroni di casa: nulla di fatto dai successivi sviluppi. Al 42′ Mammarella, dopo aver evitato che la sfera finisse in fallo laterale, non vede la panchina della sua squadra e ci cade dentro.

Fortunatamente il capitano rossonero non si fa male e dopo alcuni secondi è di nuovo in campo. Si va al riposo sullo 0-0. I pescaresi, in questa prima frazione, hanno disputato una buona gara senza però riuscire a imporsi.

VANTAGGIO DEL LANCIANO - La ripresa regala purtroppo il vantaggio ai frentani, che riescono a sbloccare il risultato al 50': spunto di Piccolo dalla destra e tocco vincente di Monachello, che anticipa Pesoli battendo un incolpevole Aresti. Gli ospiti non abbassano il ritmo e cercano il raddoppio: al 56' una punizione di Mammarella viene deviata miracolosamente in corner dall'estremo difensore del Pescara, mentre al 62' Vastola, ben imbeccato da Mammarella, si tuffa sotto porta, ma spreca clamorosamente mandando di poco alto il pallone.

PAREGGIO BIANCAZZURRO - Incredibile all'85': Melchiorri, su cross al bacio di Zampano, viene anticipato da Nicolas e si vede così negare il possibile goal del pareggio. Tuttavia è solo questione di tempo, perchè al 94' proprio Melchiorri riporta la situazione in equilibrio: l'attaccante difende palla e scarica un destro al fulmicotone che incenerisce Nicolas. Finisce 1-1. Ma per gli ultras non è sufficiente.

PESCARA (4-4-2): Aresti; Cosic, Salamon, Pucino, Grillo; Zampano, Memushaj, Appelt, Sowe; Melchiorri, Pasquato. A disp: Aldegani, Politano, Bjarnason, Bunoza, Selasi, Da Silva, Pogba, Torreira, Vitturini. All. Baroni.

VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Nicolas; Aquilanti, Troest, Ferrario, Mammarella; Vastola, Paghera, Di Cecco; Piccolo, Monachello, Gatto. A disp: Aridità, Amenta, Turchi, Conti, Nunzella, Grossi, Bacinovic, Pinato, Agazzi. All. D’Aversa.

RETI: Monachello 50', Melchiorri 94'

ARBITRO: Fabbri di Ravenna

ASSISTENTI: Citro di Battipaglia e Di Vuolo di Castellammare di Stabia

IV UFFICIALE: Ripa di Nocera inferiore

AMMONITI: Paghera, Grillo, Memushaj, Monachello, Aquilanti, Troest, Melchiorri

RECUPERO: nessuno nel primo tempo, 5 minuti nella ripresa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara-Lanciano 1-1 | Melchiorri evita il peggio nel derby d'andata

IlPescara è in caricamento