Calcio

Pescara in Serie A, parla De Cecco: "Tornare? Solo se prendo tutto in mano io"

All'indomani della storica promozione del Pescara Calcio, l'ex presidente e patron del Pescara Beppe De Cecco parla del futuro della società, sollevando alcuni dubbi sulla solidità del sodalizio per gestire la massima serie

Come tifoso è ovviamente entusiasta del ritorno in serie A, come ex presidente e patron del Delfino non ha rimpianti, e a chi gli chiede se ci sarà un ritorno nella società, rispondere lapidario: "O prendo tutto in mano, e la cosa mi sembra difficile o me ne resto dove sto".

Stiamo parlando ovviamente di Beppe De Cecco, che all'indomani della storica promozione in Serie A commenta il futuro del Pescara, ricordando i contrasti insanabili che erano nati fra i soci.

"Dai diritti tv arriveranno 20 mln, ma per fare una squadra vera ne servono altri 20 e puntare sui giovani. Però ho una certezza: se fossi rimasto io, anche Zeman sarebbe rimasto al 100%." dichiara De Cecco che prosegue "Sì, sono un romantico, ma non un ricco scemo: avevo un progetto diverso, che non si è concretizzato; l'attuale proprietà è spezzettata in tante frazioni, mi chiedo se è la composizione giusta per fare la serie A".

E proprio sul futuro di Zeman è concentrata l'attenzione della piazza pescarese, che attende notizie certe sul possibile rinnovo di contratto.

PESCARA IN SERIE A: FOTO E VIDEO

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara in Serie A, parla De Cecco: "Tornare? Solo se prendo tutto in mano io"

IlPescara è in caricamento