Giovedì, 24 Giugno 2021
Pescara calcio

Pescara, Immobile e Insigne lodano Zeman e sognano la A

Intervistati da Radio Manà Sport, Immobile e Insigne, i due gioiellini dell'attacco biancazzurro, hanno elogiato il lavoro del tecnico boemo e parlato dei loro progetti futuri

Intervistati da Radio Manà Sport, durante la trasmissione "C'è calcio per te", Immobile e Insigne, i due gioiellini dell'attacco biancazzurro, hanno elogiato il lavoro del tecnico boemo e chiarito i loro progetti futuri. 

 
“Ho scommesso con Quagliarella sul numero dei miei gol, mi consigliò di venire a Pescara e mi pronosticò 20 reti quest’anno. Se li dovessi fare, gli dovrò offrire una cena che gli offrirò volentieri”. Sono state queste le prime parole di Ciro Immobile, ai microfoni di Radio Manà Manà Sport 24. “A chi non farebbe piacere giocare con la Juventus, mi sono allenato con loro e ho imparato tanto. L’esperienza però si fa in partita e io voglio giocare; mi farebbe piacere rimanere un altro anno a Pescara, magari in Serie A”. Continua il giocatore durante la trasmissione "C’è calcio per te". Immobile parla poi della sua scelta: “Ho accettato Pescara perché mi seguivano da un paio d’anni. Parlando con il mio procuratore abbiamo deciso di andare lì perché la piazza è importante e poi il fatto di essere allenato da Zeman mi ha stimolato. Il mister poi mi conquistò con una battuta ‘Immobile? Come fai a giocare in attacco con questo cognome’”. “Il primo anno di Serie b, è stato il mio primo anno da professionista, ho avuto delle difficoltà ma ora sono contento di quello che sto facendo. Quest’anno ho trovato compagni che sanno passare bene la palla come Insigne, Cascione e Sansovini che sono grandi. La Serie A? Noi ci divertiamo quando giochiamo ma rimaniamo con i piedi per terra. Se dovesse arrivare magari”, ha chiarito Immobile.
 
Sulla stessa lunghezza d'onda del bomber juventino anche il folletto di proprietà del Napoli Lorenzo Insigne. “L’anno prossimo tornerò a Napoli. Se dovessi fare la prima riserva di Lavezzi e Cavani andrebbe bene, ma se dovessi fare la quinta-sesta punta a quel punto preferirei andare via. Mi farebbe piacere rimanere un altro anno a Pescara, magari in Serie A, sempre con lo stesso gruppo. Di mister Zeman non cambierei nulla, ha avuto grandi esperienze e possiamo fare bene con lui. La prossima esultanza? Non lo so, io improvviso. Magari faccio un’altra imitazione di un animale”, ha concluso Insigne.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, Immobile e Insigne lodano Zeman e sognano la A

IlPescara è in caricamento