rotate-mobile
Lunedì, 2 Ottobre 2023
Calcio

Pescara - Gubbio: la vigilia di Auteri, le probabili formazioni e dove vederla in tv

Domani alle 14:30 dopo il pari contro la Carrarese. Il tecnico: "Voglio una prestazione diversa, dobbiamo metterci più fame e consapevolezza. Terzo posto? Pensiamo solo a noi stessi, non ai risultati degli altri". Out Memushaj e De Risio, torna Cancellotti, dal 1' Ierardi, Drudi e Pontisso

Dopo il pareggio contro la Carrarese, domani arriva il Gubbio all’Adriatico per la 6a giornata di ritorno. Il Pescara cambierà uomini e, si augura Auteri, atteggiamento in campo. Out De Risio (Covid), Memushaj (caviglia) e Chiarella (ancora in ritardo di condizione). “De Risio è ancora positivo, resta indisponibile. Manca solo Memushaj per un brutto colpo alla caviglia, gli altri stanno bene. Chiarella non è prontissimo, ha avuto un problema fisico. Cancellotti invece è rientrato, pur avendo il Covid si è allenato sempre da casa: è un giocatore su cui conto. Abbiamo tre centrocampisti per due maglie, mentre davanti non giochiamo con esterni d’attacco larghi sulle linee laterali. Quegli spazi devono essere liberi per i nostri esterni. Giocherà chi ha più voglia e fame e starà più attento alle dinamiche di squadra”, le parole di Auteri alla vigilia.

Tanti cambi in vista, ma non per una questione di brillantezza fisica. Dietro le scelte del tecnico c’è altro. Le motivazioni, prima di tutto. “Non credo che stiamo male fisicamente: il limite tra potenzialità fisiche e quello che produciamo sta anche nella componente mentale. Non mi è piaciuta la mancanza di cattiveria, d’attenzione e consapevolezza, che ci sono mancate. Mi è sembrato che qualche elogio di troppo abbia fatto pensare ai ragazzi chissà cosa... Non abbiamo vinto nessuna finale di Champions. Non esiste che una squadra come la nostra subisca il pareggio come è capitato mercoledì scorso. Dobbiamo acquisire consapevolezza, quindi resettiamo tutto”.

Il Gubbio all’andata fu un cliente scomodo, attualmente non è in un momento brillante, ma resta una squadra da prendere con le molle. “E’ una squadra molto fisica, all’andata lo ha fatto vedere. Gioca a calcio, ma basa tutto sulla sua struttura fisica. E’ diversa dalla Carrarese, ma ha ugualmente valori. Dovremo essere bravi a rispondere dal punto di vista agonistico e far prevalere le nostre caratteristiche migliori. Arena? E’ un giocatore come ce ne sono tanti altri in questo campionato: forte e di livello. Ma tornare sulla gara d’andata adesso non credo ne valga la pena. Ripeto: è un ottimo giocatore come Bulevardi, e tanti altri di questo campionato”.

Tra le scelte di Auteri il possibile debutto dal 1’ per Ierardi: “Può starci. Ho recuperato anche Drudi e qualcosina cambieremo. Lo faranno anche le altre, non tutti stanno benissimo in questo periodo. Ma la cosa che conta è che scenda in campo un Pescara affamato e non sazio. L’impressione che abbiamo dato non mi è piaciuta, pur non giocando una partita scadente. In questo campionato, però, ci sono tante squadre di qualità: la differenza la fanno i piccoli particolari. E lì siamo venuti meno. Non abbiamo avuto la cattiveria giusta per portarla in porto”.

L’obiettivo resta il terzo posto? “Noi non facciamo troppi conti, non dedichiamo energie sulle partite degli altri. Se perdiamo intensità, diventiamo una squadra normale. Se ci mettiamo intensità, invece, possiamo dire la nostra. La Carrarese correva più di noi ed era disposta al sacrificio. Tra di noi, non tutti avevano questo atteggiamento. Bisogna capirlo: non si può concedere neanche un centimetro agli avversari”.

Stadio vuoto: meno di duemila spettatori mercoledì scorso all’Adriatico. Oggi saranno di nuovo pochi intimi. “Non possiamo dare colpe a nessuno per questo. Da allenatore del Pescara, dico che quando si arriva da una retrocessione, è normale che i tifosi siano poco contenti. Ma la passione qui è latente, nascosta, anche se ora prevale la delusione. Tocca a noi far tornare la voglia ai nostri tifosi. Se mercoledì scorso avessimo fatto meglio, avremmo un numero di spettatori diverso contro il Gubbio. Occorre perseveranza e mettere da parte gli obiettivi personali, che qualche ragazzo qui ogni tanto lascia riemergere. Inseguendo gli obiettivi di gruppo si raggiungono gli obiettivi personali: questo aspetto ogni tanto ci sfugge”.

Probabili formazioni e dove vederla in tv

Stadio Adriatico ore 14:30, diretta su Eleven Sports

Pescara (3-4-3): 22 Sorrentino; 68 Ierardi, 18 Drudi, 5 Illanes; 23 Cancellotti, 21 Pompetti, 20 Pontisso, 3 Rasi; 97 Clemenza, 9 Ferrari, 17 Rauti. All. Auteri.

Gubbio (4-3-3): 1 Ghidotti; 2 Formiconi, 15 Signorini, 5 Reldofi, 23 Tazzer; 27 Bulevardi, 19 Malaccari, 20 Sainz-Maza; 30 Arena, 9 Sarao, 29 D’Amico. All. Torrente.

Arbitro: Kumara di Verona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara - Gubbio: la vigilia di Auteri, le probabili formazioni e dove vederla in tv

IlPescara è in caricamento