menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara Grosseto 4-2: due gol a testa per Ganci e Sansovini

Il Pescara dimentica la sconfitta di Reggio Calabria con una convincente e bella vittoria sul Grosseto. Grande prova della coppia d'attacco Sansovini-Ganci: due gol a testa

Quattro gol, firmati Ganci-Sansovini, e il Pescara si lascia alle spalle la sconfitta di Reggio Calabria con una bella e convincete vittoria. Prima dell'inizio della gara è stata intitolata la sala stampa dello Stadio Adriatico di Pescara a Mario Santarelli. Il giornalista sportivo vastese, morto il 17 ottobre dello scorso anno, è stato per tanti anni voce e volto dello sport abruzzese sulla Rai. Al ricordo di Santarelli hanno partecipato anche il Sindaco di Pescara, Albore Mascia e altre autorità pescaresi. Di Francesco reduce dallo stop di Reggio Calabria getta nella mischia dal primo minuto Marco Verratti alle spalle del duo offensivo Ganci-Sansovini.

PRIMO TEMPO
La partita con il Grosseto inizia male per il Pescara che, nei primi minuti, concede spazi e iniziativa ai veloci giocatori maremmani.

Al 7' i ragazzi di Moriero passano subito in vantaggio: Freddi di testa, sugli sviluppi di una punizione battuta da Bondi dalla destra, non lascia scampo a Pinna.

Il Pescara, guidato da un ottimo Cascione, dopo i primi 15-20 minuti giocati con il freno a mano tirato, ha preso le redini della partita ed è riuscito a ribaltare il risultato con due calci di rigore, entrambi realizzati da Massimo Ganci.

Il primo, al 34', per un fallo subito dallo stesso numero 11 biancazzurro; il secondo per un fallo di Freddi ai danni di Nicco.

Tra un rigore e l'altro da registrare una buona occasione per Nicco che si è fatto chiudere lo specchio dall'ottimo Narciso.

SECONDO TEMPO
Al 49' arriva il terzo gol del Pescara. Sansovini,servito nello spazio da Ganci, è bravo a scartare Narciso in uscita e di sinistro a depositare la palla a porta vuota.

Un minuto più tardi è il Grosseto ad avere una buona occasione: su una punizione calciata da Bondi, Federici sfiora di testa mandando di poco a lato.

Al 56' della ripresa, per un fallo di Cascione su Greco al limite dell'area, Allegretti va vicino al gol su calcio piazzato.

Al 64' è ancora Federici a mancare il gol da pochi passi.

Al 73' Sansovini, su servizio di Soddimo, scatta nuovamente sul filo del fuorigioco e di sinistro batte per la quarta volta Narciso.

Allegretti, al 90', con una perfetta parabola su calcio piazzato, batte Pinna, accorcia le distanze, e rende meno pesante il passivo dei maremmani.

I MIGLIORI

Ganci 8: due gol, un assist alla "Totti" e tante giocate di qualità.

Sansovini 7.5: Contro la sua ex squadra segna una grande doppietta oltre al solito, costante e prezioso movimento in avanti.

PESCARA(4-3-1-2): Pinna 6.5; Zanon 6, Olivi 6 (Alcibiade 79'), Sembroni 6, Petterini 6; Gessa 6.5, Cascione 7, Nicco 6.5; Verratti 6.5 (Bonanni 62'); Ganci 8(Soddimo 67'), Sansovini 7,5.

GROSSETO(4-2-3-1): Narciso; Freddi, Melucci, Federici, Mora; Vitiello, Papini; Bondi (Allegretti 53'), Soncin (Greco 52'), Alessandro (Asante 75'); Guidone.

La classifica sorride al Pescara: i biancazzurri sono praticamente nella zona play off, ma occorrerà tenere alta la concentrazione e non abbassare la guardia, in quanto il campionato di Serie B è ancora molto lungo e difficile. Di sicuro i 4 gol segnati dalla coppia d'attacco (2 su rigore), sono un segnale importante proprio tenendo presente le critiche riguardanti l'assenza di un bomber di peso al centro dell'area capace di realizzare molti gol.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento