rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Calcio

Pescara, problemi per mancato versamente Irpef? Sebastiani: "La società è tranquilla"

Il presidente biancazzurro, intervistato dall'Ansa, precisa: "Si tratta di Iva e non di Irpef, per una cifra che non è di 4,5 milioni ma di 3,5. Se fosse Irpef, avremmo subito anche una penalizzazione"

"Si tratta di Iva e non di Irpef, per una cifra che non è di 4,5 milioni ma di 3,5. Se fosse Irpef, avremmo subito anche una penalizzazione".

Così il presidente del Pescara, Daniele Sebastiani, intervistato dall'Ansa sulla notizia riportata da Il Messaggero riguardante il procedimento che avrebbe potuto determinare un sequestro per equivalente sui conti bancari di circa 4,5 milioni di euro, da parte della Guardia di Finanza, per un presunto mancato versamento dell'Irpef in compravendita di giocatori.

"Voglio però aggiungere - ha detto il massimo dirigente adriatico - che non c'è nulla di nuovo perché stiamo parlando di versamenti Iva dell'anno della serie A e che sono già previsti nei conti della società e che procederemo a continuare a pagare anche con gli introiti del budget che avremo al termine del mercato. La società è tranquilla sotto questo aspetto, e continuiamo a lavorare come abbiamo sempre fatto, secondo le regole che abbiamo sempre rispettato".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, problemi per mancato versamente Irpef? Sebastiani: "La società è tranquilla"

IlPescara è in caricamento