rotate-mobile
Calcio

Pescara-Entella 0-0, vincono noia e sbadigli: cronaca, tabellino e voti

Posticipo della giornata numero 35 nel Girone B di Serie C

Altra occasione sciupata, l'ennesima. Serviva una vittoria nel posticipo contro l'Entella per tenersi il sesto posto e mettere nel mirino il quinto, è arrivato uno scialbo 0-0 che fa scivolare Plizzari e compagni addirittura al settimo posto. E per fortuna che nell'altro anticipo l'Arezzo è stato ripreso dalla Lucchese nel derby, altrimenti adesso la posizione del Delfino sarebbe l'ottava... Inevitabili i fischi al novantesimo. Primo tempo discreto, secondo totalmente da rivedere. 

Per il calcio di inizio, mister Cascione ha riservato una sola novità rispetto alle formazioni proposte nelle prime due partite della sua gestione: Tunjov per Aloi, che ha avuto una settimana travagliata per noie al ginocchio che comunque non gli hanno pregiudicato la presenza almeno in panchina. Per il resto confermati dunque gli altri 10 interpreti, compreso quel Cuppone che ha segnato l'ultimo gol il 27 gennaio (contro il Sestri Levante) e che sembrava dover cedere la casacca da titolare al recuperato Vergani (nella lista biancazzurra mancavano i soli Masala e Pellacani, infortunati. Nel 3-5-2 parecchie novità proposte da mister Gallo rispetto alla formazione annunziata alla vigilia, in particolare in avanti con la coppia Santini-Vianni a provare a dare scacco matto alla retroguardia pescarese. Dopo nemmeno due giri di orologio, Accornero ha la possibilità di battere a rete con una sorta di rigore in movimento che però calcia fuori. Due minuti dopo De Lucia deve uscire dalla propria area per togliere il pallone a Cuppone, che aveva attaccato bene la profondità. Ritmi non alti, ma comunque gestiti in prevalenza dal Pescara che al 13' ha visto un nuovo duello Accornero – De Lucia con l'estremo ospite che ha respinto la conclusione dal limite della punta ex Genoa. La Virtus, sorniona, ha provato a colpire in contropiede ma con poca convinzione e, soprattutto, poca precisione in fase di rifinitura. Al 26' Merola prova il tacco alla Mancini a pochi metri dalla porta, senza esiti. La brutta notizia è l'ammonizione al diffidato Milani, che dunque salterà la trasferta di domenica ad Olbia. Allo scadere contropiede 2 vs 1 biancazzurro, ma Cuppone è egoista e conclude docilmente tra le braccia di De Lucia invece di servire Accornero. Inevitabile consegnare agli annali il primo tempo sul risultato di 0-0.

La notizia di inizio secondo tempo è l'ingresso sugli spalti della tifoseria biancazzurra dopo la protesta dei 45', non qualche cambio deciso dai due tecnici. Ritmi blandi e non dissimili da quelli del primo tempo anche ad inizio seconda frazione di gioco. Più possesso per il Pescara, ma con proco costrutto: fa tanta densità a protezione della propria area di rigore l'Entella, che preferisce provare a non prenderle invece che provare a darle. Nei primi 20 minuti, a vincere sono solo noia e sbadigli. Cascione al 63' ridisegna il Pescara e passa al 4-2-3-1: Cangiano ed Aloi rilevano Tunjov e Dagasso ed Accornero va a fare il trequartista. Ma azioni degne di nota non se ne vedono. Nel Delfino entrano poi Moruzzi e Meazzi per Milani ed Accornero prima e poi Vergani per Cuppone al 75', ad esaurire le sostituzioni a disposizione per la panchina pescarese. Che però non trova il bandolo della matassa. E alla fine, tra ifischi, si chiude un'altra serata amara. L'ennesima di questa pessima stagione.

Il tabellino

Pescara-Virtus Entella 0-0

PESCARA (4-3-3): Plizzari 6; Floriani Mussolini 6, Brosco 6, Mesik 6, Milani 6 (72' Meazzi sv); Tunjov 5 (63' Cangiano 5,5), Squizzato 6, Dagasso 6 (63' Aloi 6); Merola 5,5, Cuppone 5 (75' Vergani sv), Accornero 6,5 (72' Moruzzi sv). A disp. Gasparini, Profeta, Pierno, Di Pasquale, Staver, De Marco, Franchini, Sasanelli, Capone. All. Cascione 6

VIRTUS ENTELLA (3-5-2): De Lucia 6; Manzi 6, Bonini 6, Parodi 6,5; Zappella 6, Petermann 6 (80' Siatounis sv), Lipani 6, Faggi 5,5 (57' Corbari), Di Mario 6,5; Vianni 5 (70' Tomaselli 5,5), Santini 5,5 (70' Montevago 5,5). A disp. Paroni, Siaulys, Garattoni, Cecchini, Valori, Sadiki, Ghio, Portanova. All. Gallo 6

Arbitro: Luigi Catanoso di Reggio Calabria 6,5

Note: ammoniti Dagasso, Milani (P), Faggi, Parodi, Lipani, Montevago (E)

Spettatori totali 3.172 per un incasso complessivo di euro 21.591

Recuperi: 1'pt e 3'st

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara-Entella 0-0, vincono noia e sbadigli: cronaca, tabellino e voti

IlPescara è in caricamento