rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Calcio

Pescara - Entella 2-2: ci risiamo, biancazzurri gettano alle ortiche tre punti

Partita quasi fotocopia del match visto a Salerno. Biancazzurri che mettono una serie ipoteca sul risultato grazie al doppio vantaggio, ma l'ultima maledetta mezz'ora costa nuovamente due punti

La terza puntata di "Facciamoci del male" si presenta precisa e puntuale. La saga dal tenore masochista comincia seriamente a non piacere più, non solo per l'ennesima vittoria buttata alle ortiche ma per il modo in cui è maturato il risultato di parità. Un 2-2 ottenuto in casa contro un avversario modesto che non ha fatto nulla per conquistare il punto piovutogli dal cielo, tra scrosciate di pioggia e fulmini minacciosi. In realtà il vero lampo (di genio) piomba come sempre dal versante biancazzurro che nel giro di sei minuti, quando mancava soltanto un quarto d'ora allo scadere, rimette in equilibrio una partita di normale amministrazione. Il Pescara si presenta in campo con qualche novità.

Pescara - Entella: vantaggio con Capone

Torna titolare Crescenzi, mentre si rivede Valzania, preferito a Carraro. In avanti la conferma di Capone è una mossa sensata del tecnico, avallata anche dall'ottima prova del ragazzo, sempre più protagonista. Il tanto bistrattato reparto difensivo mantiene senza alcuna difficoltà i timidi approcci offensivi dei liguri, nonostante l'infortunio di Perrotta dopo appena dodici minuti che costringe Zeman al cambio forzato. Gli subentra Bovo, mica uno qualsiasi, che non dovrà sudare le proverbiali sette camicie dal momento che il filtro a centrocampo stavolta fa a pieno il suo dovere. Brugman ha il totale controllo della situazione e anche Coulibaly ha giocato con maggiore diligenza tattica senza clamorose sbavature. Si parte, come consuetudine, con il piglio giusto. Al 16° Capone va a segno con un bel tiro calibrato dalla lunetta d'area e dieci minuti più tardi prova ad imitarlo anche Del Sole con una parabola delle sue, trovando però Iacobucci pronto e attento.

LE PAGELLE

Al 37° la più bella azione della partita innescata dal solito Capone che d'esterno serve un assist per Pettinari. Colpo secco a fil di palo ed applausi convinti del pubblico. Si passa così al secondo tempo sulla stessa lunghezza d'onda della prima frazione. Al 55° il passaggio di Del Sole è un invito a nozze per l'appostato Mazzotta, ma è la traversa a dire di no. Ma a mettere in cassaforte il risultato (si fa per dire) ci pensa Brugman con un missile a gittata nucleare da oltre venti metri che nemmeno l'artiglieria coreana possiede. Due a zero e nessuna traccia dell'Entella incapace di reagire.

PESCARA - ENTELLA: LA DIRETTA

Pescara - Entella: parte l'ennesima rimonta

A rendere vivace la gara ci pensano i padroni di casa iniziando a commettere errori in serie. Pigliacelli si guadagna il gettone di presenza con una rischiosa uscita fuori dall'area che fortunatamente va a buon fine.Tutto inutile, perchè dopo pochi istanti un errore in disimpegno di Crescenzi mette nelle condizioni Luppi di calciare in porta e riaprire il match. Vabbè, ci può stare anche se i più pessimisti iniziano a mormorare. Alle 22,10 scocca l'ora x, è proprio il caso di dirlo. Un disperato cross di De Luca fa sbucare un innocuo pallone in area di rigore. Diaw anticipa tutti e mette dentro tra lo sconcerto generale. In quel preciso istante un rombo di tuono si ode distintamente.

VIDEO | GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA

E' l'anatema che scomunica i 7000 spettatori per le imprecazioni rivolte a tutti i Santi del calendario. C'è tempo solo per qualche acuto in pieno recupero. Capone calcia alle stelle da ottima posizione e Brugman si vede respingere con un colpo di reni il tiro della disperazione. Ai tre fischi finali dell'arbitro si aggiungono quelli dell'Adriatico. Qualcuno dagli spalti se la prende col presidente ed invoca il ritorno di Oddo. Qualcun'altro invece vorrebbe la Procura federale. Sul pronto riscatto del Pescara, ora atteso da due durissime trasferte, nessuno è disposto a scommetterci.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara - Entella 2-2: ci risiamo, biancazzurri gettano alle ortiche tre punti

IlPescara è in caricamento