Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Calcio Stadio / Viale Pepe, 41

E' sempre più notte per il Pescara, i biancazzurri perdono anche con il Crotone

Con un eurogol di Tonev nella ripresa, i calabresi sbancano l'Adriatico e mantengono vive le speranze di permanenza in serie A battendo un Delfino già retrocesso ma che non ha mai rinunciato a giocare. Scaramucce tra i tifosi in tribuna

Con un eurogol di Tonev nella ripresa, il Crotone sbanca l'Adriatico e tiene vive le speranze di permanenza in serie A battendo un Pescara gia' retrocesso ma che non ha mai rinunciato a giocare. L'inizio del Crotone e' arrembante e al 9' va vicino al vantaggio con Trotta che, servito con una buona intuizione da Simy, dalla sinistra prova a sorprendere Fiorillo con un rasoterra velenoso: l'estremo pescarese e' ben piazzato e blocca. In grande affanno, l'undici abruzzese si lascia schiacciare dalla manovra avvolgente del Crotone che, al 22', prova a sbloccare il risultato con Nalini sugli sviluppi di un calcio d'angolo: conclusione al volo, palla fuori complice la deviazione di Verre.

L'azione insistita degli uomini di Nicola non ha i risultati sperati e il Delfino, fino a quel momento in campo nelle vesti di comparsa, prova a fare male ai calabresi: al 36', la squadra di Zeman si presenta per la prima volta in zona offensiva con Bahebeck che, servito in profondita', calcia di punta senza pero' inquadrare la porta di Cordaz. L'occasione mancata scuote l'undici di Zeman che appena un minuto dopo va nuovamente vicino al vantaggio ancora con Bahebeck: provvidenziale Ferrari sull'uscita infelice di Cordaz.

SECONDO TEMPO - CLICCA SU "CONTINUA"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' sempre più notte per il Pescara, i biancazzurri perdono anche con il Crotone

IlPescara è in caricamento