rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Calcio

Il Pescara non sfonda, finisce in parità con la Cremonese

Dopo tre vittorie nelle ultime quattro partite i biancazzurri di Pillon devono accontentarsi di un pareggio casalingo

Nella prima partita del 2019 e del girone di ritorno il Pescara non va oltre lo 0-0 casalingo contro la Cremonese apparsa più in palla rispetto al Delfino.
Dopo la lunga sosta i biancazzurri sono apparsi meno brillanti rispetto alle ultime uscite e non sono stati in grado di creare nitide occasioni da gol, mentre i grigiorossi sono apparsi più pericolosi. I ragazzi di Pillon, dopo questo pareggio, restano in terza posizione. Prossimo turno a Livorno. 
 

Pescara-Cremonese: la cronaca

Pronti via partono meglio i lombardi dai blocchi mostrandosi più intraprendenti e pericolosi nei primi 10 minuti. Al 16' arriva la prima fiammata del Pescara con un destro potente di Brugman da fuori area che Ravaglia che si salva in calcio d'angolo. Al 20' il Pescara si rende pericoloso nuovamente da fuori area con un altro tiro di destro, questa volta di Memushaj, che l'estremo ospite respinge in calcio d'angolo. Sugli sviluppi di quest'ultimo, sempre l'albanese calcio alto da buona posizione. Dopo la mezz'ora la Cremonese si fa rivedere con un tiro da fuori area dell'ex Soddimo. Al 41' Fiorillo salva la propria porta su un miracoloso colpo di reni sul colpo di testa di Mogos, tutto solo in area, su assist dell'ex Lanciano Piccolo. Il primo tempo si chiude sullo zero a zero senza nessun minuto di recupero.

Il secondo tempo riprende con gli stessi interpreti della prima frazione. Nei primi minuti della ripresa il ritmo è più basso rispetto a inizio partita e le due formazioni preferiscono studiarsi invece di affondare il colpo. Al 56' una grave leggerezza di Del Grosso consente a Piccolo di scappare in contropiede ma per fortuna dei biancazzurri tira alto dal limite dell'area di rigore. Il primo cambio lo opera Pillon che manda in campo Capone al posto di Melegoni al 58'. Dopo i primi 15 minuti del secondo tempo le squadre si allungano e si creano più spazi per i contropiede. Al 62' il Pescara va vicinissimo a capitolare su una punizione velenosa di sinistro di Piccolo che rimbalza sulla linea di porta dopo aver colpito la parte interna della traversa. Al 69' esce dal campo l'ex Soddimo, al suo posto Boultam. È quest'ultimo al 74' a provare una conclusione da fuori area che non impensierisce però Fiorillo. Cremonese di nuovo pericolosa con Emmers da fuori area al 77'. Minuto nel quale Pillon manda in campo Kanoute al posto di Machin. All'84' un cross di Memushaj attraversa tutta l'area di rigore senza che nessun biancazzurro riesca a deviare in rete. Al 90' Pillon gioca l'ultima carta: Del Sole al posto di Marras per i 4 minuti di recupero. La partita finisce senza altri sussulti a reti inviolate. 

Pescara-Cremonese: il tabellino

PESCARA: Fiorillo, Ciofani, Gravillon, Scognamiglio, Del Grosso, Machin (Kanoute), Brugman, Memushaj, Marras, Mancuso, Melegoni (dal 58' Capone).

CREMONESE: Ravaglia, Claiton, Arini, Piccolo (Montalto), Castrovilli (Renzetti), Mogos, Soddimo (Boultam), Migliore, Strefezza, Terranova, Emmers.

Reti: nessuna

Arbitro: Francesco Guccini di Albano Laziale

Assistenti: Scatragli-Schirru

Recupero: 0, 4

Ammoniti: Brugman, Marras, Scognamiglio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pescara non sfonda, finisce in parità con la Cremonese

IlPescara è in caricamento