rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Calcio Stadio

Pescara-Cittadella: Bocchetti, "Siamo il nostro peggior nemico"

Secondo il Bocco "abbiamo uno degli organici più forti di questa serie B. Eppure i risultati non rispecchiano poi i veri valori. Il Pescara deve affrontare a testa alta tutte le squadre"

Tutto pronto per Pescara-Cittadella in programma domani alle 15 presso lo Stadio Adriatico 'Giovanni Cornacchia' di Pescara. Dopo oltre tre mesi tornerà Capuano. Tra i portieri la novità è la convocazione di Giacomo Agresta, mentre torna Ivan Pelizzoli. Out Belardi. Tra i centrocampisti chiamati da mister Cosmi, si rivede Federico Di Francesco, protagonista lo scorso anno in A soprattutto durante la gestione Bucchi. Tra gli attaccanti convocati Caprari, Cutolo, Maniero, Politano e Sforzini.

"A parte qualche gara - ha detto Antonio Bocchetti, difensore e vicecapitano biancazzurro - né Marino né Cosmi hanno potuto godere dell'organico a completo. Non vuole assolutamente essere da parte mia una scusa per giustificare le nostre prestazioni poco esaltanti, però devo ammettere che la fortuna, tra le altre cose, ci ha voltato davvero le spalle".

Ieri allenamento pomeridiano a porte chiuse: dopo una prima parte teorica con lo studio del video, in campo per la parte tattica. Buone notizie per Simone Salviato, che è tornato con il gruppo e ha svolto tutto l'allenamento. Fermo invece Antonio Balzano per una distorsione alla caviglia destra. Terapie per Belardi, Fornito, Rossi e Schiavi, lavoro differenziato per Samassa. Dunque rientro di Salviato, ma si fanno i conti con l'infortunio del capitano. Non si esce proprio da questo momento nero per i difensori.

Ma, al di là dell'infermeria piena, "il Bocco" analizza la situazione attuale: "Abbiamo uno degli organici più forti della B. Eppure i risultati non rispecchiano poi i veri valori. Il Pescara ha la possibilità di affrontare a testa alta tutte le squadre senza dover avere paura di nessuno. Il nostro peggior nemico siamo noi stessi: alterniamo prestazioni incredibili ad alcune, come quella di Brescia, dove sembra che non siamo neanche scesi in campo. Non mi sarei mai aspettato una partita come quella del Rigamonti e mi sto ancora chiedendo come possa essere successo. I playoff devono essere il nostro obiettivo minimo per riscattarci da questa stagione dall'andamento non costante. Credo che la sconfitta di sabato ci abbia dato la scossa definitiva per riniziare la salita".

Domani scatterà già dalle 12 la chiusura al traffico, con divieto di transito, sosta e fermata, nel perimetro tutt’attorno all‘Adriatico, al fine di agevolare l’afflusso del pubblico, con l’attuazione delle misure di sicurezza decise dal Cosp, mentre i divieti di sosta partiranno alle 8.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara-Cittadella: Bocchetti, "Siamo il nostro peggior nemico"

IlPescara è in caricamento