rotate-mobile
Calcio

Pescara, è ancora mercato

Dopo Blanuta al Craiova e Chiarella al Catania, Delli Carri prova a piazzare all'estero gli altri giocatori finiti fuori lista

In casa Pescara è ancora mercato. Dopo la campagna acquisti e cessioni complessa e articolata, terminata una settimana fa, per il ds Delli Carri c’è ancora del lavoro da sbrigare per rendere più snello il lavoro di tecnico e società nella gestione del parco giocatori del Delfino. Non sono bastati ventitré affari in uscita (e altrettanti in entrata) per chiudere la sessione estiva. Grazie alla finestra di mercato prolungata di alcuni paesi europei, il Pescara può ancora sperare di piazzare all’esterno qualche giocatore in esubero di quelli rimasti senza squadra dopo il 1° settembre. E’ fatta anche per il trasferimento di Marco Chiarella al Catania, ma il trequartista-esterno offensivo a fine stagione tornerà a Pescara, avendo un contratto quinquennale con il Delfino. Il 20enne pennese è già a Catania, ieri ha effettuato le visite mediche, ha firmato e ha iniziato ad allenarsi con i siciliani. Giocherà in serie D, ma il club etneo punta con decisione a vincere il campionato e tornare subito nei professionisti dopo il fallimento dei mesi scorsi: a rilanciare le ambizioni della piazza l’imprenditore italoaustraliano Ross Pelligra.


Già sistemato il trasferimento di Blanuta ai romeni del Craiova, in prestito con diritto di riscatto, ora restano tre giocatori in esubero e fuori lista che la società sta cercando in tutti i modi di piazzare: il terzino Rasi e i centrocampisti D’Aloia e Madonna. Il d.s. Delli Carri sta cercando delle possibili soluzioni sui mercati esteri ancora aperti. Per Rasi si parla di una possibilità in Grecia, mentre per il promettente D’Aloia c’è una possibile soluzione nella serie B belga.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, è ancora mercato

IlPescara è in caricamento