Calcio

Oddo resta al Pescara: "Non mi dimetto, la squadra mi segue". Ma c'è l'ombra di Malesani

L'allenatore biancazzurro, che dopo la debacle con la Lazio è stato confermato dal presidente Sebastiani, ha detto: "Dobbiamo solo evitare gli errori grossolani in difesa". Intanto il tecnico avversario, Simone Inzaghi, parla di "vittoria giusta e meritata"

Massimo Oddo non si dimette e va avanti a dispetto della pesante batosta subita ieri pomeriggio in casa contro la Lazio (all'Adriatico è finita 2-6 per i biancocelesti). L'allenatore del Pescara, nonostante su di lui si allunghi l'ombra di Alberto Malesani, è stato confermato a fine partita dal presidente Daniele Sebastiani: "Oddo resta fino al termine del campionato, poi decideremo insieme cosa fare". Lo stesso tecnico, che ha dichiarato di capire il malumore dei tifosi in questo momento, ha aggiunto che la squadra è ancora dalla sua parte e che anche contro la Lazio "i ragazzi hanno dato il 100%. Dobbiamo solo evitare gli errori grossolani in difesa”.

Sul fronte Lazio, l'allenatore Simone Inzaghi parla di "vittoria giusta e meritata, l'unico neo è stato quel quarto d'ora in cui abbiamo rimesso in gioco il Pescara, ma purtroppo non siamo molto bravi a gestire. A fine primo tempo ho parlato ai ragazzi e ho detto loro di stare tranquilli e di rientrare in campo per vincere". Il tecnico biancoceleste riserva una menzione speciale a Parolo, autore di un poker: "Gli ho fatto i complimenti: al di là dei 4 goal è un giocatore fondamentale per noi, poiché svolge tutte e due le fasi in modo straordinario".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oddo resta al Pescara: "Non mi dimetto, la squadra mi segue". Ma c'è l'ombra di Malesani

IlPescara è in caricamento