Lunedì, 15 Luglio 2024
Calcio

Pescara Calcio, Di Francesco: "Il mio è un arrivederci"

Un Eusebio di Francesco visibilmente emozionato ha salutato oggi i tifosi e la dirigenza del Pescara Calcio, dopo l'avventura durata quasi due stagioni che ha portato il Delfino a sfiorare i play off per la A

"Per me questo è solo un arrivederci"

Così Eusebio Di Francesco ha salutato questa mattina la piazza di Pescara, ovvero i tifosi e la dirigenza del Delfino, con i quali ha trascorso quasi due stagioni, quella in Prima Divisione e quella appena terminata in Serie B, con l'ottimo posto in classifica conquistato dai biancazzurri.

DI Francesco, senza mezzi termini, ha spiegato semplicemente che la sua decisione di andare via è maturata dopo l'offerta del Lecce. L'allenatore, infatti, aveva già stabilito un accordo con i dirigenti. Se fosse arrivata una proposta dalla A, sarebbe partito. "Nella vita e nel lavoro alcuni treni passano una sola volta, e bisogna essere anche bravi a preenderli al volo".

L'ex allenatore ha anche parlato del suo rapporto con i tifosi, ringraziandoli del sostegno che gli hanno offerto, Il mister però non ha nascosto il fastidio provato per le critiche strumentali ricevute dalla squadra, sottolineando come da pescarese ci abbia "messo la faccia" assumendosi dei rischi.

Per quanto riguarda il futuro, ovvero Zeman, Di Francesco è convinto che farà divertire la piazza biancazzurra.

Ora, ha fatto sapere Di Francesco, il suo obiettivo, così come quello della dirigenza del Lecce, è quello di conquistare la salvezza in A.

Quella di Di Francesco, a giochi fatti, può sicuramente essere considerata una scommessa vinta da parte della dirigenza del Delfino. Eusebio arrivò in un momento delicato per la società, che doveva e voleva a tutti i costi uscire dalla Prima Divisione per tornare in Serie B.

L'inizio di stagione con Cuccureddu non fu esaltante, e quindi De Cecco e soci decisero di puntare su un giovane,legato alla piazza di casa.

La Serie B arrivò dopo il purgatorio dei play off (finale contro il Verona), e pochi mesi dopo i biancazzurri dimostrarono che anche nella serie cadetta la squadra era valida e competitiva, nonostante i risultati altanenanti che comunque, alla fine, hanno permesso di conquistare una salvezza tranquilla e sfiorare i play off per la A.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara Calcio, Di Francesco: "Il mio è un arrivederci"
IlPescara è in caricamento