rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Calcio

Pescara Calcio, De Cecco pignora il conto corrente

Scontro aperto, senza possibilità di accordo a quanto pare, fra la Pescara Calcio e l'ex presidente De Cecco. Il re della pasta ha ottenuto il pignoramento di un conto corrente della società

Scontro aperto senza mezzi termini fra la Pescara Calcio del Presidente Sebastiani e Beppe De Cecco, ex presidente uscito dalla compagine societaria ormai da tempo.

Al centro del contenzioso l'annosa vicenda della gestione del Poggio degli Ulivi, struttura dove la Pescara Calcio dell'era Zeman teneva allenamenti e ritiri.

Il re della pasta abruzzese ha ottenuto un pignoramento urgente del conto corrente alla Carispaq della società, a seguito di un presunto debito della società per dei canoni non corrisposti.

La Pescara Calcio, il 22 febbraio 2012, firmò un contratto con De Cecco per poter utilizzare la struttura, ma a seguito della mancata ricezione dei documenti necessari per il contratto, l'accordo fu sciolto per giusta causa da parte della società

Da quel momento De Cecco ha avviato un contenzioso per i fitti non corrisposti.

Sebastiani:" Sono deluso soprattutto per il comportamento di una persona che si è sempre detta innamorata della Pescara Calcio. La società comunque non corre alcun pericolo nonostante questo pignoramento" ha precisato il Presidente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara Calcio, De Cecco pignora il conto corrente

IlPescara è in caricamento