menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara Calcio: Ganci verso lo Spezia, primi allenamenti per Bucchi

Si chiamano Tore Pinna e Massimo Ganci i nodi da sciogliere in casa biancazzurra. I ragazzi di Di Francesco hanno ripreso ad allenarsi dopo le festività natalizie, compreso Bucchi

Si chiamano Tore Pinna e Massimo Ganci i nodi da sciogliere in casa biancazzurra. Mentre i ragazzi di Di Francesco hanno ripreso ad allenarsi dopo le festività natalizie, con Bucchi che già ha fatto conoscenza con il Poggio degli Ulivi e con i suoi nuovi compagni, la dirigenza biancazzurra è impegnata in importanti operazioni di mercato sia in entrata e sia in uscita. Per Delli Carri e Lucchesi si preannnucia un gennaio impegnativo tra rinnovi delicati e cessoni importanti.

PINNA E GANCI
. I due giocatori, entrambi protagonisti della memorabile promozione nella scorsa stagione in Lega Pro, stanno vivendo momenti piuttosto controversi in questa stagione. Tore Pinna, pur dimostrandosi un numero 1 tra i più affidabili della serie B, non ha ancora rinnovato il contratto in scadenza a giugno 2011. L’ultimo incontro tra le parti, avvenuto pochi giorni fa, ha avuto esito negativo. Tra domanda e offerta c’è molta, troppa differenza, per arrivare in breve a un accordo. A Pinna, che in questa stagione guadagna 180 mila euro, è stato offerto un rinnovo alla metà dell’attuale cifra, circa 90 mila euro. La società del Delfino, nonostante sia soddisfattissima del rendimento del portiere sardo, non pare intenzionata a spendere una cifra elevata per un giocatore di 36 anni. Se a Pinna arriverà una buona offerta, cosa molto probabile soprattutto dalla Lega Pro, è facile ipotizzare che chiederà alla società di essere ceduto.  

Diversa la situazione di Massimo Ganci. L’attaccante milanese, capocannoniere biancazzurro nella scorsa annata, non ha fatto vedere tutto il suo enorme potenziale in questa stagione. L’attaccante biancazzurro, per colpa d’infortuni e di una condizione non sempre ottimale, ha messo insieme in questa prima metà di campionato solo 13 presenze (8 da titolare) e 2 reti, per un totale 853 minuti giocati. L’ambizioso Spezia di mister Pane per compiere il definitivo salto di qualità, dopo gli acquisti di Vannucchi e Saudati in ottobre, vuole regalarsi un altro big per vincere il campionato di Lega Pro e avere un’intelaiatura di squadra già pronta per la B. Il Pescara ha fatto capire di essere disposta a cedere Ganci senza chiedere alcunché alla società ligure. Il nodo da sciogliere come ha fatto intendere nei giorni scorsi il procuratore dell’attaccante, Sauro Catellani, riguarda il contratto del giocatore. Ganci guadagna una cifra di circa 250 mila euro a stagione fino al 2012. Lo Spezia, per prenderlo, dovrebbe accollarsi lo stesso contratto e prolungarlo fino al 2013. La sensazione è che alla fine l’accordo si troverà e il Pescara potrà alleggerire le proprie casse di un contratto piuttosto oneroso.  

IL MERCATO IN ENTRATA E IN USCITA
. Delli Carri e Lucchesi, intanto sono intenti a portare avanti anche altre trattative in entrata in uscita. Con le valigie in mano sempre i soliti noti. Aquilanti è seguito da Andria, Taranto e Lanciano; Carboni dovrebbe accasarsi alla Carrarese.  Zappacosta ha diversi estimatori tra Lega Pro e B. Mazzotta piace al Vicenza mentre Vitale, considerata anche l’esplosione del baby Capuano, potrebbe esser ceduto per trovare maggiore spazio. Sembra più difficile collocare Camorani e D’Alterio.


Sul fronte acquisti il duo Delli Carri-Lucchesi segue con interesse i difensori Denis Tonucci del Vicenza, De Maio del Brescia e Petras del Cesena. A centrocampo monitorati Sacilotto del Lanciano,  Luisi del Modena, anche se quest’ultimo è vicino al rinnovo con i canarini, e Loviso del Torino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento