Domenica, 26 Settembre 2021
Calcio Stadio / Viale Vittorio Pepe, 41

Pescara-Cagliari 1-1 | Borriello segna, Caprari risponde: un punto prezioso per il Delfino

I biancazzurri smuovono la classifica pareggiando in casa contro i sardi. Soddisfatto il tecnico Oddo: "Una reazione importante con un punto meritato e che fa morale. La squadra c'è, la squadra è viva e per ora questo mi basta"

Finisce con un goal per parte ma, soprattutto, con un punto prezioso che finalmente, dopo settimane, smuove la classifica e regala un po' di respiro al Pescara. E' questo il film della gara che i biancazzurri hanno giocato oggi pomeriggio all'Adriatico contro il Cagliari.

Le marcature sono state aperte al 23' da Marco Borriello; poi nel finale, in pieno recupero, quando ormai tutte le speranze sembravano perse, Caprari è riuscito ad agguantare il pareggio (e il Delfino stava giocando in superiorità numerica addirittura dal 32' del primo tempo).

Soddisfatto, a fine partita, il tecnico del Pescara, Massimo Oddo: "Una reazione importante con un punto meritato e che fa morale. La squadra c'è, la squadra è viva e per ora questo mi basta". Da segnalare che il match è stato preceduto da un minuto di raccoglimento in onore della Chapecoense, la squadra brasiliana cancellata dal terribile incidente aereo di qualche giorno fa.

LA CRONACA - All'8' c'è la prima occasione per i padroni di casa: bella girata di Caprari, ma il pallone viene calciato alto. Al 20' Pepe si fa pericoloso con un tiro dai 16 metri, che passa accanto a Storari. Al 23' Borriello, dopo aver controllato di testa, va in goal piazzando la sfera sul palo destro con un sinistro micidiale: è 0-1.

Al 32' Di Gennaro viene espulso per doppia ammonizione, ma gli ospiti, pur essendo rimasti in dieci, riescono a non risentire di questa situazione. Al 35' ecco ancora Caprari: la sua punizione, però, sorvola la traversa.

Episodio da rivedere al 44': Benali va giù ma l'arbitro non assegna il rigore per via di un fuorigioco quantomeno dubbio. Nella ripresa tutto lo stadio impreca al minuto 16, quando nè Pepe nè Pettinari riescono ad arrivare sul cross che Benali aveva fatto partire dalla destra. Al 29' Pepe, arrivando da sinistra, cerca di sorprendere l'estremo difensore avversario, ma la palla termina di un soffio a lato.

Il Pescara trova l'1-1 al 47' grazie a Caprari: Biraghi serve in area l'ex romanista, e quest'ultimo è bravo a non sbagliare sotto porta insaccando nell'angolino basso. Il pubblico esplode di gioia. Poco prima (era il 33') sempre Caprari ci aveva provato con una bomba da fuori, ma non era riuscito a centrare lo specchio. Era solo questione di tempo. 

PESCARA (4-3-2-1): Bizzarri, Zampano, Fornasier, Gyomber (91' Zuparic), Biraghi, Verre (68' Manaj), Brugman, Memushaj (59' Pettinari), Benali, Caprari, Pepe. All. Oddo.  

CAGLIARI (4-3-1-2): Storari, Isla, Ceppitelli, Alves, Pisacane, Dessena, Di Gennaro, Barella, Farias (46' Salamon), Sau (68' Melchiorri), Borriello (82' Munari). All. Rastelli. 

RETI: Borriello 23' pt; Caprari 47' st

Arbitro: Daniele Doveri (Roma 1) 

Ammoniti: 28'+34' Di Gennaro (C), 29' Memushaj (P); 30' Dessena (C); 39' Benali (P); 74' Borriello (C) 

Espulsi: 34' Di Gennaro (C)

ALLA VIGILIA - "Quella con il Cagliari sarà una partita difficilissima, forse la più difficile che potesse capitarci in questo momento. La nostra forza dovrà essere quella di avere chiari in mente quali sono i nostri limiti. Sarà fondamentale non perdere. Abbiamo bisogno di punti. A me della prestazione non importerà nulla. Voglio undici cani in campo e una prestazione mentale importante".

Così si era espresso Oddo alla vigilia della gara casalinga con gli isolani, che si disputerà oggi pomeriggio alle ore 15 presso lo stadio Adriatico. I biancazzurri devono cercare assolutamente di fare punti contro una diretta concorrente per la permanenza in Serie A.

"Contro il Cagliari non sarà la gara della salvezza - aveva spiegato l'ex campione del mondo - Certo, dovremmo fare punti ma nel calcio può succedere di tutto. Sappiamo che comunque si tratta di 90' importanti. Noi non siamo retrocessi. Siamo quattro squadre che si giocano la serie A. Facciamo finta di essere in un campionato a quattro, e che siamo secondi a tre punti dalla prima. Dobbiamo fare qualunque cosa per invertire la rotta".

Nei giorni scorsi, dopo la debacle in Coppa Italia contro l'Atalanta, si era vociferato di un esonero dell'allenatore biancazzurro in favore del ritorno di Delio Rossi, ma alla fine Oddo è rimasto al suo posto: "Se la società mi rinnova la fiducia - ha commentato - vuol dire che si vuole fare qualcosa di importante tutti insieme". Alla luce del risultato odierno, si direbbe proprio che sia stata una scelta saggia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara-Cagliari 1-1 | Borriello segna, Caprari risponde: un punto prezioso per il Delfino

IlPescara è in caricamento