Calcio

Pescara Bologna, dopo la sconfitta scatta la rabbia| E Zeman...

Una nuova sconfitta, e come prevedibile scatta la contestazione e la rabbia dei tifosi. Dopo la brutta figura con la Samp della scorsa settimana, gli ultras sono esasperati

Si sperava in una vittoria scacciacrisi, invece è arrivata un'altra sconfitta, una vera e propria beffa che ha fatto scattare una nuova contestazione da parte dei tifosi verso la squadra e la dirigenza del Delfino.

Altri tre punti persi contro il Bologna, in una partita che poteva essere portata a casa, ma che ha visto ancora una volta il Pescara rimanere a mani vuote, e sprofondare nei bassi fondi della classifica in piena zona retrocessione.

Gli ultras sono tornati a farsi sentire, protestando all'uscita dallo Stadio, ma anche il Presidente Sebastiani non si è risparmiato, parlando di una sconfitta inattesa e pesante. Lo stesso Bergodi ha detto di comprendere la contestazione dei tifosi, ma è ancora fiducioso sperando che i nuovi acquisti possano integrarsi presto e dare quel tocco in più che serve per tornare a vincere.

ZEMAN Nelle ore in cui il Pescara perdeva in casa, poco prima Zeman diceva addio alla panchina della Roma. L'esonero, che era nell'aria, alla fine è arrivato, ed arriva in coincidenza di un momento di profondo smarrimento in casa Delfino. Si apre la strada ad un possibile ritorno del boemo in città? Sebastiani, intervistato dai Rai Sport, non chiude completamente la porta, soprattutto per il futuro. "Mai dire mai".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara Bologna, dopo la sconfitta scatta la rabbia| E Zeman...

IlPescara è in caricamento