Martedì, 21 Settembre 2021
Calcio

Pescara Bari 1-2: Immobile gol con dedica a Mancini

Nel giorno dell'addio a Mancini il Pescara subisce la seconda sconfitta consecutiva e cade all'Adriatico sotto i colpi del Bari di Torrente. Non basta il ritorno con gol di Immobile al Delfino

Ciro Immobile

Nel giorno del dolore per l'addio a Mancini il Pescara subisce la seconda sconfitta consecutiva e cade all'Adriatico sotto i colpi del Bari di Torrente. Non basta il ritorno, con gol, di Immobile al Pescara di Zeman per avere la meglio di uno spensierato Bari. I galletti saliti in terra d'Abruzzo senza grandi assilli di classifica hanno giocato la loro partita e sono riusciti ad ottenere l'intera posta in palio e ad avvicinare la zona play off. Con la vittoria del Verona e il pari del Sassuolo, invece, il Pescara scende al quarto posto seppur mantenendo invariate le distanze dalla capolista Torino. Zeman confermando le anticipazione della settimana affida a Kone il compito di sostituire lo squalificato Cascione e in attacco riconsegna a Immobile, ritornato a disposizione in tempi record, il compito di graffiare la difesa avversaria.

IL MATCH Prima del fischio d'inizio la società biancazzurra, tramite il presidente Sebastiani, ha consegnato al figlio dello scomparso Manicni, una maglia commemorativa con la scritta "Mancio". Dopo un toccante minuto di silenzio, i 22 in cmpo hanno cominciato a darsi battaglia.Parte forte il Bari che, al 3', ci prova subito con Bellomo dal limite dell’area, ma il suo tiro è facile preda di Anania. Al 6’ il preludio al gol pescarese, con Lamanna che salva miracolosamente su Insigne. All'8 il Pescara passa in vantaggio con Immobile bravo a finalizzare una bella combinazione Nielsen-Insigne. Il Pescara, nonostante il vantaggio, soffre la squadra messa in campo da Torrente e, soprattutto sui calci piazzati va spesso e volentieri in difficoltà. Al 20', sugli sviluppi di un corner battuto da Garofalo, Schiavone sfrutta una respinta corta di Anania e insacca il gol del pari. Al 41' Sansovini, servito splendidamente da Insigne, colpisce la traversa. Ad inzizio ripresa, dopo una buona occasione per Insigne, fermato dal bravo Lamanna, il Bari passa in vantaggio con un gran gol di Bellomo che, da oltre 35 metri, sorprende Anania fuori dai pali e lo beffa con una perfetta palombella. Zeman decide di correre ai ripari e manda in campo Caprari per Sansovini e Bocchetti per Balzano.  Il Pescara prova ulteriormente ad alzare il proprio baricentro, ma non riesce a superare la difesa dei pugliesi, e, in contropiede, rischia di subire la terza rete.

LA SVOLTA DEL MATCH La formazione di Torrente è sembrata più fresca e vivace negli inserimenti rispetto agli uomini biancazzurri. Dopo una tragedia del genere, però, avere meno spinta e tenacia è quantomeno comprensibile.

TABELLINO

PESCARA (4-3-3): Anania; Zanon, Brosco, Capuano, Balzano (61′ Bocchetti); Nielsen (71′ Soddimo), Verratti, Kone; Sansovini (61′ Caprari), Immobile, Insigne. All. Zeman


BARI (4-3-3): Lamanna; Cavanda, Borghese, Dos Santos, Garofalo (45′ Polenta); De Falco, Scavone, Bellomo (71′ Kutuzov); Defendi, Bogliacino, Stoian (64′ Albadoro). All. Torrente

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara Bari 1-2: Immobile gol con dedica a Mancini

IlPescara è in caricamento