menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara Atalanta 0-2: seconda sconfitta per i biancazzurri

L'Atalanta affonda il Pescara allo Stadio Adriatico, segnando due gol e portando a casa tre punti preziosi. Reti di Manfredini e Tiribocchi, espulso nel finale Verratti

L'uno due di Manfredini e Tiribocchi, nella seconda frazione di gioco, stende un Pescara battagliero ma mai veramente pericoloso. Se la rete subita contro il Siena alla prima di campionato poteva essere una casualità, il primo gol dell'Atalanta, nato sugli sviluppi di un calcio piazzato da 40 metri, certifica le amnesie di una difesa a volte troppo distratta e vulnerabile.

PRIMO TEMPO

Nella prima frazione di gioco la formazione di Colantuono si è resa pericolosa in diverse circostanze evidenziando un buon possesso palla e una maggiore fluidità di manovra rispetto al Pescara. I biancazzurri si sono resi pericolosi solo sul finale di primo tempo quando Sansovini, in acrobazia, ha cercato di sorprendere Consigli. Nell'Atalanta buon primo tempo soprattutto per l'esterno destro Bonaventura che, in più di un'occasione, è andato vicino alla rete.

SECONDO TEMPO

Nel secondo tempo il Pescara, sin dai primi minuti, ha provato a fare qualcosa di più e a portarsi in vantaggio ma, un po' per imprecisione e un po' per sfortuna, ogni tentativo è stato nullo. Al 5' del s.t. né Sansovini e né Manireo sono riusciti ad intervenire su uno splendido cross dalla destra di Gessa. Un minuto più tardi, al 6', ancora Sansovini ha cercato la via della rete con una torsione di testa sempre su assist di Gessa.

Al 7' della seconda frazione di gioco è arrivato il primo gol atalantino: punizione dai 40 metri di Carmona calciata all'interno dell'area biancazzurra, Manfredini di testa batte Pinna. Al 20' un cross di Gessa, sporcato dalla difesa atalantina, colpisce la traversa della porta difesa da Consigli.

Dopo il vantaggio dell'Atalanta Di Francesco decide di mettere in campo la qualità di Ganci e Verratti ma la mossa non dà i frutti sperati. Al 30' l'attaccante numero 11 biancazzurro si ritrova la palla tra i piedi all'interno dell'area piccola dell'Atalanta ma cincischia e calcia debolmente.

Al 36' arriva il secondo gol atalantino con Tiribocchi, abile a sfruttare una bella sponda aerea di Ardemagni e a trafiggere di testa in tuffo Pinna. Un Verratti molto nervoso, entrato al posto di un evanescente Soddimo, ha cercato di far gioco a centrocampo e di innescare la giocata vincente ma ha commesso troppi falli e alla fine ha pagato con il rosso una brutta entrata su Raimondi.

Sul finire del match il signor Stefanini di Prato ha mandato anzitempo sotto la doccia anche Carmona dell'Atalanta per uno sciocco fallo di reazione su Ganci.

I MIGLIORI

Zanon e Gessa 6,5: la corsia di destra è l'unica a non subire granché. I due stantuffi di destra cercano anche di spingere di rendersi pericolosi in avanti

I PEGGIORI

Soddimo 5: non riesce mai saltare il suo diretto avversario e a creare superiorità numerica

TABELLINI

PESCARA (4-4-2): Pinna 5.5; Zanon 6.5, Olivi 5.5 (Sembroni 15's.t.), Mengoni 5, Petterini 5; Gessa 6.5, Cascione 6, Nicco 6, Soddimo 5(Verratti 12's.t.); Maniero 5(Ganci 24's.t.), Sansovini 5.

ATALANTA (4-4-2): Consiglio; Bellini (Raimondi 12's.t.), Talamonti, Manfredini, Peluso; Bonaventura (Ceravolo 19's.t.), Barreto, Carmona, Pettinari; Ruopolo (Ardemagni 12's.t.), Tiribocchi.

COMMENTI

Colantuono (Atalanta): " Non era facile la partita con il Pescara, abbiamo giocato molto bene nel primo tempo contro una squadra veloce. Il Pescara nella ripresa ci ha provato fino alla fine, ma siamo usciti bene nellla ripresa".

Di Francesco (Pescara): " Purtroppo tutte le occasioni che creiamo non riusciamo a finalizzarle e concretizzarle. Prendiamo troppi gol dai calci piazzati. Dobbiamo guardare avanti"

AGGIORNATO ALLE 18 DELL' 11 SETTEMBRE 2010

 

L'Atalanta affonda il Pescara allo Stadio Adriatico, segnando due gol e portando a casa tre punti preziosi.

Finisce 2-0 ed i biancazzurri incassano la seconda sconfitta consecutiva, contro una delle squadre più titolate del campionato di Serie B.

Dopo il primo tempo finito sullo 0-0, i bergamaschi trovano la rete al 7' della ripresa con Manfredini; il Pescara prova a reagire e con Gessa sfiora il pareggio colpendo una traversa.

L'Atalanta però raddoppia al 36' con Tiribocchi e chiude virtualmente la partita.N

Nel finale espulsi Verratti e Carmona


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento