rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Calcio

Pescara, aspettando la cessione si ripartirà da Sebastiani

Due cordate interessate, un misterioso imprenditore australiano. Ma il tempo stringe e sarà il presidente a iscrivere la squadra alla prossima stagione. "Zeman e Pavone? Non fino a quando comanderò io..."

Cordata italiana (pare legata ad un imprenditore campano con base a Milano). Cordata americana (con base a Miami). Il mister x australiano originario di Castel di Sangro.

Come sempre, la possibile cessione del Pescara diventa una fiction. Ogni giorno una puntata, ogni giorno un colpo di scena. Ma è solo gossip, per il momento.

Il tempo stringe e presto bisognerà espletare pagamenti e obblighi burocratici per chiudere il torneo attuale e iscriversi al prossimo. Ed è chiaro che sarà ancora Daniele Sebastiani ad occuparsene, visto che la deadline è fissata al 22 giugno. Difficile cedere una società in tempi così stretti. Soprattutto se non si è ancora arrivati a firmare il contratto preliminare.

“La cessione della società va gestita nel tempo – ha detto questa mattina il presidente Sebastiani in occasione della premiazione di Ferrari e Pompetti come migliori biancazzurri della stagione – . Una volta arrivati nel chiudere il preliminare serviranno i dovuti passaggi con la Federazione e dare tutta la documentazione richiesta ai nuovi acquirenti, come da prassi per tutti coloro che acquistano più del 10% della società. A me non interessa il tempo ma sapere di aver trovato persone corrette e giuste che possano portare avanti il progetto Pescara. È evidente che da qui al 22 giugno, quando ci saranno tutte le incombenze per l’iscrizione, dovrò farle io come faccio da 12 anni a questa parte. Dovrò restare per un periodo? Lo farò molto volentieri perché questa è la mia città, la squadra del cuore a cui tengo. Io non mi rimprovero nulla, perché l’unica cosa che posso rimproverarmi come società è che non ha tanti soldi come li hanno i club più importanti, ma purtroppo non possiamo farci nulla. Adesso il Pescara deve iscriversi. Se entro il 22 giugno riusciremo a fare un preliminare oppure un passaggio io sarò la persona più contenta del mondo. Zeman e Pavone in biancazzurro? Ho letto e non so da dove arrivi questa notizia. Nel momento in cui a Pescara arriverà un nuovo gruppo, farà quello che vorrà. L’importante è che io mi faccia da parte. Ma fino a quando ci sarò, comanderò io”.   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, aspettando la cessione si ripartirà da Sebastiani

IlPescara è in caricamento