menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara-Ascoli 2-2 | Due "olive" per parte e tutti a casa, è pareggio con i marchigiani

Gli ospiti chiudono la gara in nove dopo l'espulsione di Milanovic e Giorgi. I ragazzi di Oddo non brillano nel primo tempo, recuperando terreno nella ripresa. Una clamorosa traversa di Zampano nel recupero nega in extremis ai biancazzurri la gioia della vittoria

Termina 2-2 il big match dell'Adriatico tra Pescara e Ascoli. Una gara che i marchigiani hanno chiuso in nove uomini dopo l'espulsione di Milanovic e Giorgi. Per quanto riguarda il Delfino, bisogna riconoscere che oggi i ragazzi di Oddo non hanno brillato nel primo tempo, recuperando terreno nella ripresa. Una clamorosa traversa di Zampano in pieno recupero ha negato in extremis ai biancazzurri la gioia della vittoria.

IL MATCH - La compagine di casa va subito in svantaggio grazie a Jankto che al 10', approfittando di uno svarione della difesa, si porta la sfera sul sinistro e colpisce con un diagonale preciso a fil di palo, insaccando alla sinistra di Fiorillo. Bisogna aspettare il secondo tempo per assistere al pareggio del Pescara: è il 16' quando il solito Lapadula toglie le castagne dal fuoco beffando Lanni di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

E 6 minuti più tardi il Delfino ribalta la situazione trovando il 2-1 con il neo entrato Cappelluzzo: il giocatore, complice una deviazione, spiazza il portiere avversario dopo aver sparato un gran sinistro. Di lì a poco, tuttavia, l'Ascoli impatta per il definitivo 2-2: al 22' Giorgi conclude di precisione dalla distanza insaccando il pallone nell’angolino. Parapiglia tra i calciatori delle due squadre dopo il triplice fischio, per il quale si rende necessario anche l’intervento di alcuni steward al fine di calmare gli animi. Rispetto alla partita di Cagliari, un netto passo indietro per il Pescara. 

PESCARA (4-3-2-1): Fiorillo; Zampano, Coda (dal 1′ st Mitrita), Zuparic, Mazzotta; Benali, Torreira, Verra; Pasquato (dal 7′ st Fornasier), Caprari (dal 16′ st Cappelluzzo); Lapadula. A disp.: Aresti, Bruno, Verde, Acosta, Selasi, Mitrita. All. Oddo.

ASCOLI (4-5-1): Lanni, Pecorini, Milanovic, Mitrea, Dimarco; Almici (dal 23′ st Cacia), Giorgi, Bianchi, Benedicic, Jankto; Petagna (dal 28′ st Canini). A disp. Svedkauskas, Perez, Cinaglia, H’Maidat, Addae, De Grazia, Del Fabro. All. Mangia.

Arbitro: Riccardo Pinzani di Empoli

Assistenti: Marco Chiocchi di Foligno e Oreste Muto di Torre Annunziata

IV° Ufficiale: Armando Ranaldi di Tivoli

Reti: 10′ pt Jankto, 16′ st Lapadula, 22′ st Cappeluzzo, 24′ st Giorgi

Ammoniti: Jankto, Coda, Almici, Petagna, Bianchi, Mazzotta, Benedicic, Canini

Espulso al 27′ st Milanovic, al 46′ st Giorgi

Recupero: 3 minuti nel primo tempo, 4 minuti nella ripresa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento