rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Calcio

Penne - Villa 2015 5-1, i vestini calano la cinquina che riapre la corsa salvezza

La zona salvezza dista ora cinque punti mentre il Casalbordino, penultimo, scivola a nove punti. Iodice ha ottenuto 10 punti nelle ultime cinque partite, il 9 gennaio ripartirà dalla trasferta all'Aquila

All'ultima dell'anno il Penne cala la cinquina interna al Villa 2015 (5-1), infila il secondo successo consecutivo, e mette nel mirino la zona salvezza. Non si poteva chiedere risultato migliore ai biancorossi, che pure si complicano la vita da soli andando sotto dopo appena tre minuti a causa di uno sfortunato autogol, ma reagiscono subito di forza di fatto blindando già dopo venti minuti il match, riequilibrato da Silvestri e legittimato dal sorpasso di Fulvi ed il tris di Cellucci su rigore, procurato dal solito incontenibile Silvestri. Nella ripresa pura accademia, con i ragazzi di Iodice che rimpinguano il risultato grazie alle marcature dei nuovi entrati Serti (rigore) ed Impallari al primo gol in biancorosso dopo travolgente azione di Di Fazio. La zona salvezza dista ora cinque punti mentre il Casalbordino, penultimo, scivola a nove punti.

Cronaca

Avvio di gara bruciante quello degli ospiti che iniziano subito con un pressing alto a grande intensità, che mette subito in difficoltà i biancorossi. Un avvio che coglie di sorpresa i ragazzi di Iodice, che al 3' vanno clamorosamente sotto: cross dalla destra di Di Crescenzo e sfortunata deviazione di Basualdo, che in scivolata infila la propria porta regalando il vantaggio agli ospiti.
Il Penne ha il merito di reagire subito rabbiosamente ma con lucidità, e quando i biancorossi spingono sull'acceleratore è evidente la differenza tecnica in campo; le prime avvisaglie si notano già al 7' quando in due occasioni si sfiora il pari, prima con Silvestri murato in area da Giangiacomo, poi con D'Ercole che si fionda sulla ribattuta e calcia in diagonale con sfera che si spegne di un soffio a lato.
L'intensità biancorossa in fase offensiva mette alle corde gli ospiti, ed al 13' arriva il pareggio: respinta difensiva villese su azione d'angolo, dal limite raccoglie Silvestri che controlla e calcia di controbalzo la sfera che si infila sotto l'incrocio malgrado il tentativo in tuffo di Giangiacomo che la tocca appena. 
Neanche il tempo di esultare, ed un errore in uscita degli ospiti spiana la strada al Penne, con Fulvi che si presenta a tu per tu con l'estremo ospite e lo fulmina con un tocco di precisione che vale il vantaggio. 
Il Penne continua a spingere, il Villa va in confusione ed al 18' si chiude di fatto il match quando Silvestri, il migliore in campo, si libera a tu per tu con l'estremo ospite e viene atterrato platealmente da capitan Di Pentima; rigore sacrosanto e solo giallo per il difensore francavillese, malgrado la chiara ed evidente occasione da rete. Dagli undici metri Cellucci è freddo ed infila di precisione il rigore del 3-1. I biancorossi continuano ad attaccare ed a fraseggiare negli spazi, gli ospiti rischiano l'imbarcata ma riescono a mantere. Al 21' è il turno di Viegas che ci prova su calcio piazzato ma manda alto non di molto. Primo tempo che si chiude così sul 3-1 con i padroni di casa in pieno controllo delle ostilità.

Al rientro dagli spogliatoi il copione non cambia, il Penne attacca, il Villa prova a mantenere. Mister Iodice getta nella mischia Serti, Rossi, Impallari e Di Fazio; l'assistente di linea ferma Cellucci negandogli la doppietta per un dubbio fuorigioco, poi nel finale i biancorossi dilagano con l'asse locale a farla da padrone: Serti semina spesso il panico nelle retrovie a suon di giocate, idem Di Fazio che entra in campo bene e crea continui grattacapi alla retroguardia ospite. Alla mezz'ora fallo di mano in area e su punizione di Serti, e calcio di rigore che lo stesso Serti realizza meritatamente con freddezza, spiazzando Giangiacomo per il 4-1.
Nel finale c'è ancora gloria sull'asse Di Fazio-Impallari: il primo penetra in area e chiama Giangiacomo al miracolo in tuffo, il secondo raccoglie la corta respinta del portiere e deposita in rete la palla del 5-1 che vale il suo primo gol in biancorosso. Appuntamento al 9 gennaio all'Aquila, si ripartirà dai 10 punti conquistati nelle ultime 5 gare.

Il tabellino

PENNE: D'Amico, Sichetti, D'Ercole (33'st Leone), Silvestri, Basualdo, D'Addazio, Medaglia (22'st Impallari), Viegas (14'st Rossi), Cellucci (11'st Serti), Fulvi (26'st Di Fazio), Cutilli. A disposizione: Egidio, Grande, Hassan, Guerra. Allenatore: Iodice.

VILLA 2015: Giangiacomo, Di Crescenzo (22'st Gimapietro), Berardinelli, Frattini, Miocchi, Di Pentima (10'st Liberato), D'Incecco, Di Giovanni, Rossi (15'st Barbone), Tacchi (36'st Desiderio), Piccozzi (27'st Masciangelo). A disposizione: D'Angelo, Angelucci, D'Intino, Zona. Allenatore: Vitale.

Arbitro: Zito di Rossano.

Reti: 3'pt aut. Basualdo (V),  11'pt Silvestri (P), 14'pt Fulvi (P), 19'pt rig.Cellucci (P), 32'st rig.Serti (P), 42'st Impallari (P).

Note: ammoniti Miocchi, Di Pentima, Di Giovanni, Piccozzi (V), Fulvi, Silvestri (P).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Penne - Villa 2015 5-1, i vestini calano la cinquina che riapre la corsa salvezza

IlPescara è in caricamento