rotate-mobile
Venerdì, 22 Settembre 2023
Calcio

Penne, domani il debutto casalingo del 2022 contro il Capistrello

Crocevia della stagione per i vestini di Iodice, ex di turno: verso il recupero l'argentino Basualdo, out Cacciatore, Silvestri e Di Fazio, oltre che agli squalificati Rossi e Fulvi

Archiviata, non senza qualche rimpianto, la sconfitta di domenica a L'Aquila alle porte il primo impegno di questo 2022 tra le mura amiche in programma domani alle 15. Avversario di turno l'ostico Capistrello di mister Giordani, distante ben undici lunghezze dai biancorossi ed attualmente settimo in classifica. Sarà il primo di un trittico di gare fondamentali per il prosieguo della stagione che vedrà i ragazzi di Iodice affrontare in casa ben tre dei prossimi quattro incontri. Arbitrerà l'incontro il signor Luca Di Monteodorisio di Vasto, coadiuavato da Nicola Giancristofaro di Lanciano ed Antonella La Torre di Chieti.

Classico match da ritorno al passato per mister Iodice, già tecnico dei rovetani sulla cui panchina ha ottenuto ottimi risultati. Il Capistrello è ormai una presenza fissa nel torneo di Eccellenza, conosciuto per la prima volta nella stagione 2011/12 quando fu proprio la mancata richiesta di ripescaggio dei biancorossi (sconfitti nella finale playoff di Promozione dal Vasto Marina) a spianare la strada dei granata verso la massima categoria regionale. I marsicani infatti non si fecero scappare l'occasione di conquistare un posto rimasto vacante in Eccellenza, e la successiva richiesta di ripescaggio fu sufficiente per ottenerne il primo storico approdo, categoria cui i granata partecipano quest'anno per la dodicesima stagione consecutiva.

Un cammino piuttosto altalenante quello degli uomini di Giordani: una partenza a bassi giri vista anche la perdurante assenza di diversi elementi della rosa tra infortuni e squalifiche, cui ha fatto poi seguito una parte centrale di campionato stratosferica, in cui una serie di risultati utili a catena ha portato i granata nelle zone medio-alte di classifica. Attualmente il Capistrello gira infatti al settimo posto, più vicino alla zona playoff che a quella playout, frutto di un cammino senza mezzi termini che ha visto i granata pareggiare appena due match su venti gare, collezionando per il resto 9 successi e 9 sconfitte, ottenendo buoni risultati anche lontano dalle mura amiche, tra cui un prezioso 2-2 in casa dell'Avezzano capolista.

Qualche partenza di troppo ha probabilmente caratterizzato il mercato invernale dei rovetani, che hanno perso due bocche da fuoco del calibro di Gauna e soprattutto del temutissimo ex Orlando Aquino, ma possono comunque contare su una rosa ben assortita con diversi fuoriquota di valore, prodotto di un settore giovanile che da sempre ha dato ottimi frutti e materiale umano importante per la prima squadra. Malgrado la posizione di classifica al momento ancora invidiabile, manca probabilmente un pò di profondità alla squadra dopo aver perso due pedine importanti, e domenica mancheranno all'appello altri due elementi di grande spessore quali gli squalificati Daniele Di Girolamo ed Edoardo De Meis, capitano ed anima dell'undici capistrellano.

Non se la passa meglio mister Iodice che dovrebbe recuperare l'argentino Basualdo, ma dovrà rinunciare a Cacciatore, Silvestri e Di Fazio oltre che agli squalificati Rossi e Fulvi. La gara del "Colangelo" sarà tuttavia un crocevia fondamentale per il prosieguo della stagione, con i biancorossi che devono continuare a correre per recuperare posizioni dopo lo sciagurato avvio di campionato. Il calendario offre una buona occasione viste le prossime gare ravvicinate, visto che ben tre dei prossimi quattro incontri i ragazzi di Iodice li disputeranno tra le mura amiche: dopo il match di domani, infatti, i biancorossi saranno ospiti del 2000 Calcio Montesilvano, successivamente due gare interne consecutive con Spoltore e Virtus Cupello.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Penne, domani il debutto casalingo del 2022 contro il Capistrello

IlPescara è in caricamento