Pescara calcio

Palermo-Pescara 1-1 | Un piccolo punticino che vale come un grande regalo di Natale

Al di là del "solito" pareggio, il Delfino è risorto. La squadra ha ritrovato il gioco e, soprattutto, mister Oddo ha ritrovato i suoi uomini. Rosanero in vantaggio con Quaison, poi un rigore di Biraghi riporta la situazione in equilibrio

Al di là del "solito" pareggio, il Pescara è risorto. La squadra ha ritrovato il gioco e, soprattutto, mister Oddo ha ritrovato i suoi uomini dopo l'amara debacle interna contro il Bologna di qualche giorno fa. A Palermo, allo stadio Renzo Barbera, finisce 1-1 dopo che i biancazzurri erano andati in svantaggio al 33' con Quaison, bravo a piazzarla all’incrocio. 

Annullato a Fornasier un goal regolare: è l'89' e l'arbitro vede un fuorigioco dubbio. Al 93', in pieno recupero, Caprari viene atterrato in area ed è rigore. Dal dischetto va Biraghi, che la mette dentro: 1-1 e tutti ad abbracciare il tecnico del Delfino, Massimo Oddo, a dimostrazione che i giocatori sono con lui. Con 9 punti in classifica si potrà passare un Natale più sereno, in attesa di tornare in campo l'8 gennaio all'Adriatico contro la Fiorentina.

Così nel dopopartita l'allenatore Oddo: "Stasera sono contento perchè i ragazzi hanno dato il 110%. A me interessa che loro diano tutto come cerco di fare io ogni settimana, anche sbagliando, ma d'altronde la perfezione non esiste: si raggiungono gli obiettivi cercando di sbagliare il meno possibile. Sono soddisfatto del pareggio. Se avessimo perso mi sarebbe sembrata una sconfitta esagerata. La rete annullata a Fornasier? Non commento queste cose, non l'ho mai fatto".

Aggiunge il portiere Bizzarri: "Perdere per un errore arbitrale sarebbe stato troppo. Abbiamo massima fiducia negli arbitri, ma in questo momento di tensione ogni decisione arbitrale ha il suo peso. E' vero che loro sono umani come noi, però... Oggi il pareggio è stato immeritato perchè meritavamo una vittoria. Ecco, se avessimo vinto questa gara, so che l'avremmo vinta meritatamente. Io penso che questa sia stata una buona partita: ripartiamo da qui, abbiamo ancora tempo, mancano 20 giornate, si possono ancora fare punti per la salvezza. Bisogna sistemare alcune cose e migliorare, perchè si può sempre migliorare. Oddo è colui che comanda questa nave e ha bisogno del nostro appoggio".

PALERMO: Posavec 6,5, Cionek 6, Gonzalez 5, Goldaniga 6; Rispoli 6, Gazzi 5,5, Jajalo 6 (77’ Chochev sv), Aleesami 6; Diamanti 6,5 (60' Bruno Henrique 5,5), Quaison 6,5 (82’ Trajkovski sv); Nestorovski 6. All. Corini 6

PESCARA: Bizzarri 6, Campagnaro 5,5 (75' Cristante 6), Gyomber 5,5 (78’ Zuparic sv), Fornasier 6; Zampano 6, Memushaj 5,5, Bruno 5 (66' Brugman 6), Biraghi 6,5; Benali 6, Caprari 6,5; Pettinari 5,5. All. Oddo 6

ARBITRO: Massa 6,5. Ammonisce tanto, ma gli serve per tenere in pugno la partita. Vede bene in occasione del rigore. 

RETI: 33' Quaison, 90+3 Biraghi (rig)

NOTE: Ammoniti: Nestorovski, Gonzalez, Jajalo, Campagnaro, Benali, Biraghi, Pettinari, Caprari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo-Pescara 1-1 | Un piccolo punticino che vale come un grande regalo di Natale

IlPescara è in caricamento