menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Padova Pescara 3-1: Vantaggiato e Succi fermano il Delfino

Dopo il vantaggio in apertura con Sansovini, il Pescara cede nel secondo tempo e viene sconfitto 3-1 dal Padova, con Succi su rigore e una doppietta di Vantaggiato

Tre gol subiti, due espulsi e tanto nervosismo. E' questa la sintesi perfetta della debacle del Pescara in terra veneta. Nonostante l'ottimo inizio, cosa che non si era vista nelle precedenti partite, e il gol trovato al 9' del primo tempo, i biancazzurri non sono riusciti a reggere l'entusiasmo e le giocate offensive del trio Di Gennaro-Succi-Vantaggiato. Il rigore e l'espulsione di Mengoni, giusta e ingenua, hanno poi cambiato completamente volto alla partita. Nel secondo tempo è stato un monologo biancoscudato con Vantaggiato, ex di turno, a far impazzire la retroguardia biancazzurra.

PRIMO TEMPO
Al 5' Mengoni salva una pericolosa azione del Padova mettendo la palla in corner;

Al 9' il Pescara passa in vantaggio: Sansovini, da pochi passi dalla linea di porta avversaria, è bravo a spedire in rete un pallone proveniente da calcio d'angolo;

Al 17' Sansovini, su calcio piazzato, chiama Agliardi alla deviazione con i pugni;

Al 26' il sinistro al volo di Di Gennaro, su assist di Vantaggiato, trova la pronta respinta con i pugni di Pinna;

Al 27' Pinna ferma con una tempestiva uscita un'incursione di Vantaggiato;

Al 32' è un altro grande intervento di Pinna, su tiro potente di Trevisan, a salvare i biancazzurri;

Al 42' il sinistro di Di Gennaro esce di pochissimo alla sinistra della porta difesa da Pinna;

Al 45' arriva il rigore per il Padova e l'espulsione di Mengoni per aver salvato sulla linea di porta con la mano. Dal dischetto Succi trasforma il calcio di rigore nonostante il tocco di Pinna.

SECONDO TEMPO
Ad inizio secondo tempo Di Francesco sostituisce Bonanni con Sembroni. Il Padova preme con tutti suoi effettivi costringendo i biancazzurri sulla difensiva.

Al 53' Trevisan colpisce di testa mettendo la palla a lato della porta difesa da Pinna;

Al 59' è Di Gennaro, su calcio piazzato, a chiamare l'estremo difensore biancazzurro alla respinta;

Al 79' quando il Pescara sembrava reggere l'urto bianco scudato, Vantaggiato ha battuto Pinna dopo averlo abilmente saltato;

Dopo il gol del Padova i Pescara ha cercato in tutti i modi di riversarsi in avanti ma il nervosismo e la stanchezza hanno portato solo al terzo gol biancorosso e all'espulsione di Soddimo (87') per un calcione gratuito su Jidayi.

Al 89' ancora Vantaggiato a battere Pinna con un morbido tocco sotto.

I MIGLIORI
Pinna 7: sfodera diverse parate che tengono in partita il Pescara fino alla fine.
Sansovini 6.5: Segna dopo solo 9' di gioco, da vero rapace d'area, il suo quarto centro stagionale.

I PEGGIORI
Mengoni 4.5: Lascia il Pescara in inferiorità numerica per un fallo istintivo ma evitabile. In 11 contro 11 la partita poteva avere un epilogo diverso

PADOVA (4-3-1-2): Agliardi; Crespo (49' Cappelletti), Cesar, Trevisan, Renzetti; Bovo (23' Cuffa), Italiano, Jidayi; Di Gennaro (71' Di Nardo); Vantaggiato, Succi.
PESCARA (4-4-1-1): Pinna 7; Zanon 5.5, Olivi 5.5, Mengoni 4.5, Petterini 5; Gessa 6 (64' Ariatti), Cascione 5, Tognozzi 5.5, Bonanni 6(46' Sembroni); Ganci 5.5; Sansovini 6.5 (60' Soddimo).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento