menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Novara-Pescara 1-0 | Al Piola si consuma la rivincita di Baroni

L'allenatore dei piemontesi si prende una bella rivincita sulla sua ex squadra e supera di misura i biancazzurri nel recupero del match non giocato lo scorso 26 ottobre a causa della nebbia

Marco Baroni, allenatore del Novara, si prende una bella rivincita sulla sua ex squadra, cioè il Pescara, e allo stadio Silvio Piola supera di misura i biancazzurri nel recupero del match non disputato lo scorso 26 ottobre a causa della nebbia.

IL MATCH - Rispetto alla gara interna contro il Crotone, Oddo sceglie di schierare Cocco che, in attacco, va a fare compagnia a Lapadula e Caprari. In difesa viene confermato Fornasier per via della prolungata assenza di Campagnaro. Entrambe le formazioni scendono in campo con il 4-2-3-1. I primi 45 minuti trascorrono senza colpo ferire. E' Evacuo, al 12' della ripresa, a sbloccare la situazione approfittando di un cross dalla sinistra, che il giocatore piemontese trasforma in un'incocciata sul secondo palo, beffando Crescenzi. Il Delfino cerca invano di agguantare il pareggio. Al 94', all'ultimo secondo, Zuparic sfiora di testa il goal del possibile 1-1, con la sfera che termina a un soffio dal palo. Come se non bastasse, dopo il fischio finale Memushaj viene espulso per proteste e dovrà così saltare l'incontro con la Ternana sabato 7 novembre all'Adriatico. Quel che si dice una giornata storta.

NOVANTUNESIMO - Duro il commento di mister Oddo nel dopopartita: "Si impara dalle sconfitte, non dalle vittorie. Quando perdi vuol dire che hai commesso più errori dell'avversario. A volte bisogna saper vincere anche giocando male: oggi non ci siamo riusciti e, quindi, c'è rammarico perchè interrompiamo un momento positivo, ma dobbiamo continuare per la nostra strada e ripartire subito". E su Cocco: "Non era solo lui sotto tono. In molti lo erano. Abbiamo fatto una brutta partita".

NOVARA (4-2-3-1): Da Costa; Dickmann, Troest, Poli, Faraoni; Casarini, Viola; Faragò, Signori (dal 39′ st Corazza), Rodriguez (dal 22′ st Gonzalez); Evacuo (dal 45′ st Dell’Orco). A disp.: Buzzegoli, Vicari, Schiavi, Galabinov, Tozzo, Manconi. All. Baroni.

PESCARA (4-3-1-2): Fiorillo; Fiamozzi, Fornasier, Zuparic, Crescenzi; Memushaj, Bruno (dal 12′ st Forte), Selasi; Caprari (dal 34′ st Mitrita); Lapadula, Cocco (dal 23′ st Sansovini). A disp.: Aresti, Torreira, Zampano F. Verre, Valoti, Mignanelli. All. Oddo.

Arbitro: Eugenio Abbattista

Assistenti: Simone Di Francesco e Mirko Olivieri

Ammoniti: Bruno, Forte

Espulsi: Memushaj per proteste

Rete: 13′ st Evacuo

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 4 minuti nella ripresa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento