Calcio

Il Pescara all'ultimo respiro: piegato anche il Montevarchi (1-2)

Alla fine del primo tempo la punizione di Memushaj, poi il black out solito e il pari toscano. Nel finale la zampata decisiva di Frascatore. Primato solitario nel girone B

Il Pescara soffre, ma vince anche contro il Montevarchi (1-2) e si tiene stretto un prezioso primato solitario nel girone B dopo quattro giornate di campionato. Memushaj e Frascatore i marcatori, ma Drudi, Illanes e Rizzo giganteggiano sul sintetico di Pontedera.

Auteri non ha Clemenza, che si arrende alla botta subita in allenamento giovedì scorso, e lancia Galano dal 1’ dopo il debutto in Coppa. La difesa è quasi tutta nuova: dentro Ingrosso e Illanes. Rizzo alla prima da titolare in campionato, al pari di Rauti, al centro dell’attacco. Il giovane scuola Toro, assente mercoledì scorso, supera allo sprint i più esperti colleghi De Marchi e Ferrari.

A far paura del Montevarchi è la solidità ereditata dalla brillante promozione dalla D alla C, a cui si aggiunge in queste settimane anche l’entusiasmo per l’avvio stupefacente nei professionisti, ritrovati dopo quindici anni di assenza e un rovinoso fallimento. Altra difficoltà oggettiva: il sintetico di Pontedera va metabolizzato in fretta perché la palla schizza veloce.

L’avvio dei toscani è scioccante: pronti via sfiorano il gol con Gambale, anticipato da una provvidenziale uscita di Di Gennaro (che si ripete al 16’ sulla pericolosissima imbucata per l’attaccante avversario). La squadra di Malotti occupa bene il campo ed è famelica sul pallone. Duelli a tutto campo, anche di livello agonistico importante, che tengono i biancazzurri chiusi nella loro metà campo nei primi dieci minuti con il portiere Rinaldi spettatore. Il primo segno di vita pescarese è un tiro-cross di Memushaj dopo un quarto d’ora.

L’atteggiamento delle due squadre, che giocano senza speculazioni, rende la partita un flipper più che godibile per il rumoroso pubblico locale (e anche per i 150 pescaresi del settore ospiti). Il bilancio dei primi venticinque minuti pende tutto dalla parte del Montevarchi: un palo clamoroso di Amatucci e un incrocio sfiorato da Gambale. Sofferenza estrema, ma messa in preventivo probabilmente da Auteri.

Regge, guadagna metri e nel finale di tempo va a vantaggio lasciando di stucco il Manucci e facendo esplodere il settore ospiti. Fallo dal limite su Galano di Mercati, l’attaccante pugliese finta di calciare il piazzato, invece sul pallone va Memushaj che prende la mira e di destro sorprende Rinaldi.

Una botta terribile per il morale dei toscani. Malotti nella ripresa con un triplo cambio ridisegna il Montevarchi in versione iper offensiva: un 4-2-4 per provare rientrare in partita. Auteri ritocca la difesa con Frascatore per l’infortunato Ingrosso (problema ad una spalla).

L’impressione, dopo venti minuti di secondo tempo, è che il Pescara possa gestire un avversario a corto di fiato. Ma ai biancazzurri manca ancora la ferocia per chiudere le partite. L’emblema è il pallone sparato da D’Ursi sopra la traversa a pochi metri dalla porta. Solito film, e Auteri lo sa. Prima della mezzora il classico black out che consente ai padroni di casa di pareggiare con l’incornata da due passi di Lischi su cross di Bassano, non seguito sul suo lato da Nzita. Ora lo shock è tutto pescarese. Ma arriva la zampata finale di Frascatore su cross di Illanes: è vittoria, è primato. Avanti così.

MONTEVARCHI Rinaldi 5,5; Achy 6, Tozzuolo 6, Bassano 6,5; Lischi 7,5, Amatucci 6,5, Mercati 5 (9’ s.t. Intinacelli 6), Barranca 6,5 (39’ s.t. Dutu s.v.); Carpani 6 (9’ s.t. Lunghi 6); Jallow 6,5, Gambale 6 (9’ s.t. Mionic 5). A disp. Ciabattini, Giusti, Casiello, Senzamici, Doratiotto. All. Malotti.

PESCARA: Di Gennaro 6,5; Ingrosso 5,5 (14’ s.t. Frascatore 7,5), Drudi 7, Illanes 7; Cancellotti 6, Memushaj 6,5, Rizzo 7, Nzita 5 (39’ s.t. Marilungo s.v.); Galano 5,5 (28’ s.t. Zappella 5,5), Rauti 6 (28’ s.t. De Marchi 6,5), D’Ursi 5 (39’ s.t. Ferrari ). A disp. Radaelli, Sorrentino, Valdifiori, Pompetti, Rasi, Sanogo, Diambo.  All. Auteri.

Arbitro: Giordano di Novara 6.

Reti: 42’ p.t. Memushaj (P); 26’ s.t. Lischi (M), 43’ s.t. Frascatore (P).

Note: ammoniti Carpani (M), Illanes (P), Cancellotti (P), Tozzuolo (M), Nzita (P); recupero 4’ s.t.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pescara all'ultimo respiro: piegato anche il Montevarchi (1-2)

IlPescara è in caricamento