rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Calcio

Modena - Pescara 1-0: partita, tabellino e voti

La squadra di Auteri crolla al 95' sul tap in di Minesso. Decisiva l'espulsione di Drudi nel finale che condiziona la buona prova dei biancazzurri. Negato un rigore su Cernigoi nel primo tempo

Il Pescara crolla a tempo scaduto, in dieci, sul campo della capolista. Una beffa atroce per i biancazzurri a Modena. Gli emiliani scappano a +5 dalla Reggiana e ora vedono la B. I biancazzurri recriminano: manca un rigore e il gol arriva a recupero ormai terminato.

La partita

Il Pescara questa volta parte senza troppa timidezza, evitando di farsi soffocare nel tentativo di fare possesso palla e cercando invece di cercare velocemente la profondità. Pontisso sa giocare in verticale, Cernigoi sa suggerire passaggi negli spazi. I mezzi per far male ci sono, e il colpo di testa di Pontisso nei primi minuti è un buon segnale rispetto ad altre uscite da dimenticare nelle partite importanti della stagione.

Il problema, manco a dirlo, è la difesa, con Drudi unica nota stonata della serata del primo tempo, ormai quasi imbarazzante la condizione del centrale romagnolo. Soprattutto contro la qualità illimitata dei modenesi. Al 9’ Ogunseye manda in buca Giovannini, Sorrentino deve superarsi per alzare in angolo.

Al 10’ manca un rigore ai biancazzurri: Piacentini è irruento su Cernigoi che difende benissimo il pallone in area con il corpo. Auteri s’infuria, l’attaccante sbraita contro il direttore di gara, che però lascia proseguire.

La capolista va in apnea e rischia ancora sul cross di Rauti da sinistra, ma Cernigoi ci arriva con un frame di ritardo e non riesce a bucare sul secondo palo Gagno.

Il Modena prova a spegnere i fuochi biancazzurri addormentando un po’ la partita, ma il Delfino continua a provarci: al 21’ il sinistro di Clemenza dal limite spaventa gli emiliani, costretti a chiudere il primo tempo schiacciati nella propria metà campo per non prenderle. Ai punti, dopo 45’, meriterebbe sicuramente qualcosa in più la squadra di Auteri, ma al riposo è solo 0 a 0.

Nella ripresa il Modena parte più aggressivo, qualche giocatore biancazzurro va velocemente in riserva di carburante, anche se il Delfino ha subito un’occasione con Cernigoi. Poi l’attaccante esce, assieme a Pontisso, e Auteri torna al 3-4-3 con Rauti punta centrale e Nzita quarto a sinistra.

Il Modena cambia quattro uomini, si riposiziona bene in campo e cresce con il passare dei minuti. Drudi, in serata da incubo (non la prima della stagione), aiuta gli emiliani facendosi espellere con il secondo giallo. Auteri costretto a giocarsi i dieci minuti finali con il solo D’Ursi a reggere il peso dell’attacco e un 5-3-1 che fatica a contenere la voglia di vincere dei padroni di casa.

Così non è facile resistere. Alla fine dei 4' di recupero, Minesso trova la zampata vincente davanti a Sorrentino (in sospetto fuorigioco) e per il Delfino è una beffa atroce. 

Il tabellino

MODENA: Gagno 6; Ciofani 6,5 (dal 38’ s.t. Oukhadda s.v.), Piacentini 6, Pergreffi 6, Azzi 6,5; Scarsella 5,5 (dal 15’ s.t. Magnino 6), Gerli 6, Armellino 6; Tremolada 5 (dal 15’ s.t. Mosti 7), Giovannini 6,5 (dal 23’ Ponsi 6); Ogunseye 6 (dal 23’ s.t. Minesso 7). A disp. Narciso, Renzetti, Oukhadda, Longo, Duca, Di Paola, Baroni. All. Tesser.

PESCARA: Sorrentino 6; Zappella 6, Ingrosso 6, Drudi 4,5, Veroli 6,5 (dal 25’ s.t. Frascatore 6); De Risio 7, Pompetti 6,5; Clemenza 6 (dal 35’ s.t. Cancellotti s.v.), Pontisso 6 (dal 15’ s.t. Nzita 6), Rauti 6,5 (dal 35’ s.t. Illanes s.v.); Cernigoi 6,5 (dal 15’ s.t. D’Ursi 5,5). A disp. Iacobucci, Di Gennaro, Rasi, Ierardi, Ferrari. All. Auteri.

Arbitro: Collu di Cagliari 5,5.

Reti: nel s.t. 50' Minesso.

Note: espulsi Drudi (P) al 33’ s.t.; ammoniti Drudi (P), Magnino (M), Oukhadda (M); recuperi 1’ p.t., 4’s.t.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modena - Pescara 1-0: partita, tabellino e voti

IlPescara è in caricamento