rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Calcio

Modena Pescara 0-1 | Il Delfino divora i canarini

Modena battuto di misura al termine di una gara dove gli uomini di Marino hanno creato più degli emiliani. Maniero sbaglia un rigore per la seconda volta consecutiva

Il Delfino divora i canarini. Può essere definita così la vittoria del Pescara sul campo del Modena, battuto (seppur di misura) al termine di una gara dove gli uomini di Marino hanno comunque creato più degli emiliani. Certo, il fatto che ci si trovasse di fronte un avversario non irresistibile ha sicuramente semplificato le cose, considerando che i biancazzurri ce l'hanno messa tutta per complicarsi la vita, ma a conti fatti si può parlare di tre punti meritati. Il Pescara si è potuto permettere di sbagliare più di un'occasione sotto porta e addirittura di ciccare un rigore per la seconda volta consecutiva.

IL MATCH - Gli abruzzesi non partono bene: al 5' Cutolo, eroe della gara interna contro il Padova, si mangia clamorosamente un goal calciando male sul fondo con il destro. Pinsoglio, dal canto suo, non si fa impensierire nè da Ragusa al 17' nè da Balzano al 20'. Passano due minuti e Brugman batte una punizione che viene abbracciata dall'estremo difensore modenese.

Al 23' gialloblù avanti con il sinistro potente di Babacar, che Belardi però blocca a terra senza problemi. Al 27' Cutolo serve Balzano: cross in mezzo all'area e Pinsoglio intercetta in elevazione. La scena si ripete al 29', quando il portiere di casa anticipa uno spunto di Ragusa per Maniero. "Superpippo" è protagonista anche al 43' con un tentativo centrale, ma non c'è nulla da fare.

IL GOAL BIANCAZZURRO - Al 45', quando Pairetto sta per mandare tutti negli spogliatoi, scatta lo show di Antonino Ragusa, che si lancia in una corsa dai 50 metri, mette a sedere Pinsoglio con una finta e poi lo scavalca siglando l'1-0 in favore degli ospiti. Al 4' della ripresa brivido per il Pescara: Babacar sfiora il pareggio mandando la sfera di poco fuori alla destra di Belardi. Al 34' Maniero viene atterrato da Zoboli e l'arbitro non ha dubbi: è rigore.

Incredibilmente, però, Riccardo sbaglia e spedisce il pallone alle stelle, evitando di chiudere la partita. E' il secondo penalty consecutivo che l'attaccante fallisce. Al 38' Brugman scappa sulla sinistra per Politano, che viene chiuso in sandwich dalla retroguardia emiliana. Finisce così: il Delfino - chi l'avrebbe detto qualche mese fa! - ora è terzo a tre punti dalla capolista Palermo. E domenica all'Adriatico arriva l'Empoli, secondo in classifica.

MODENA (3-5-2): Pinsoglio; Potenza, Zoboli, Manfrin; Molina, Salifu (19' Bianchi), Dalla Bona (60' Mazzarani), Signori (14' Burrai), Garofalo; Doudou, Babacar. A disp.: Manfredini, Nardini, Stanco, Gozzi, Belloni, Cionek. All.: Novellino

PESCARA (3-4-3): Belardi; Zauri, Capuano, Schiavi; Balzano, Zuparic, Brugman, Rossi; Cutolo (70' Politano), Maniero, Ragusa. A disp.: Pelizzoli, Piscitella, Bocchetti, Fornito, Kabashi, Padovan, Sforzini, Selasi. All.: Marino

ARBITRO: Pairetto di Nichelino

RETI: 45' pt Ragusa

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modena Pescara 0-1 | Il Delfino divora i canarini

IlPescara è in caricamento