Lunedì, 20 Settembre 2021
Calcio

Al Livorno il Memorial Morosini: Pescara battuto 4-5 ai calci di rigore

Il primo Memorial Morosini va al Livorno. Gli amaranto s'impongono per 5 a 4 ai calci di rigore, dopo i 90' regolamentari terminati 1 a 1. Per i biancazzurri ancora in evidenza Bjarnason, autore del gol dell'1 a 0

Birkir Bjarnason

Le gambe pesanti, l'esigenza degli allenatori di sperimentare quante più soluzioni possibili ed ecco che il primo Memorial Morosini, tra Pescara e Livorno, ha entusiasmato solo a tratti il pubblico giunto a Castel di Sangro per assistere al primo test probante per la formazione di Stroppa.

I biancazzurri nella prima mezz'ora di gioco ha messo in mostra un buon calcio e grazie Bjarnason, ancora una volta uno dei migliori in campo, si è portato in vantaggio. Stroppa inizialmente ha provato ancora una volta il 4-2-3-1 con il vichingo Bjarnason piazzato centralmente nel tridente, con ai suoi lati Celik e Caprari, alle spalle del centravanti Abbruscato.

Dopo il vantaggio biancazzurro i labronici, favoriti anche dalle gambe pesanti dei giocatori abruzzesi, si sono riportati in parità grazie ad un rigore siglato da Dionisi per fallo di mano di Balzano. Nella ripresa, a parte un gol di Abbruscato annullato per fuorigioco, non ha riservato tante emozioni e la girandola dei cambi ha portato la contesa a decidersi ai calci di rigore. Decisivo l'errore di Berardocco dagli undici metri. Al Livorno il "Morosini", al Pescara la consapevolezza di dover ancora attendere qualche rinforzo importante, un finalizzatore d'area e un cnetrale di difesa, ma di aver assimilato già il credo di Stroppa fatto di gioco e spettacolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Livorno il Memorial Morosini: Pescara battuto 4-5 ai calci di rigore

IlPescara è in caricamento