rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Calcio Stadio / Viale Vittorio Pepe, 41

Memorial Morosini: Pescara-Livorno 3-1, doppietta di Ragusa

E' un Delfino sempre più in crescita quello che Pasquale Marino sta plasmando. Dopo la buona prova contro il Monaco, ieri sera all'Adriatico è arrivata la vittoria per 3-1

L'anno scorso, a Castel di Sangro, si erano affrontati a parti invertite: il Pescara, infatti, era stato appena promosso in A, mentre il Livorno militava nel campionato cadetto. A 365 giorni di distanza è l'esatto contrario, anche se bisogna dire che ieri sera all'Adriatico la squadra da massima serie è sembrata quella di casa.

E' un Delfino sempre più in crescita quello che Pasquale Marino sta plasmando con pazienza certosina. Dopo la buona prova contro il Monaco, che aveva portato a una sconfitta di misura per 2-1, nel secondo Memorial Morosini è arrivata la vittoria per 3-1.

Primo tempo di marca biancazzurra davanti a circa 3.100 spettatori, con un gioco intenso sulle fasce e la sfera sempre in verticale. Al 31' è Rizzo a siglare il primo goal: dagli sviluppi di una rimessa laterale Vukusic fa sponda per il compagno, che da posizione angolata insacca alle spalle di Bardi. 

Grandiosa la prestazione di Ragusa, un po' meno quella di Politano che esce proprio per fare spazio al buon Antonino; quest’ultimo, al primo minuto della ripresa, insacca a tu per tu con Mazzoni grazie a un'incertezza del portiere amaranto. Non contento, l'attaccante messinese si ripete due minuti più tardi facendo fuori i difensori avversari con due finte su passaggio di Nielsen, per poi sparare un siluro all’incrocio dei pali. E' il 3-0.

Il goal della bandiera per i toscani arriva al 10' con Dionisi, che approfitta di una dormita della retroguardia abruzzese e mette dentro un pallone vagante che si ritrova dritto dritto sui piedi. L'ultimo brivido c'è al 43', quando Pelizzoli blocca a terra un tiro di Mendes da posizione ravvicinata. Finisce così. La squadra di Marino si aggiudica l'incontro.

Domenica 11 agosto ci sarà il primo impegno "serio" della stagione: per il secondo turno di Coppa Italia, infatti, il Pescara affronterà nel suo stadio i friulani del Pordenone. Con un organico simile, può accadere di tutto.

PESCARA (4-3-3): Pelizzoli; Balzano (15' st Zauri), Schiavi (15'st Cosic), Capuano (15' st Bocchetti), Rossi (15' st Frascatore); Rizzo (39' st Zuparic), Brugman (15' st Nielsen), Bjarnason (38' st Fornito); Politano (1' st Ragusa), Vukusic (15' st Maniero), Piscitella (29' st Di Francesco). A disp: Pigliacelli. All. Pasquale Marino.

LIVORNO (3-4-1-2): Bardi (1' st Mazzoni); Valentini, Emerson (21' st Decarli), Bernardini (1' st Ceccherini); Schiattarella (36' st Bartolini), Luci (15' st Benassi) Greco (26' st Moscati), Lambrughi (1' st Gemiti); Belingheri (1' st Piccinni); Dionisi (23' st Biasci), Paulinho (22' st Mendes). A disp: Diana. All. Davide Nicola.

Arbitro: Maresca di Napoli

Assistenti: Fiorito di Salerno e Zivelli di Torre Annunziata

Reti: 31' pt Rizzo, 1' st Ragusa, 3' st Ragusa, 10' st Dionisi.

Ammoniti: Dionisi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Memorial Morosini: Pescara-Livorno 3-1, doppietta di Ragusa

IlPescara è in caricamento