Calcio

Verratti: "Nessuno dovrebbe valere 100 milioni, figuriamoci io"

L'ex giocatore biancazzurro è da tempo al centro di voci di mercato che lo accostano a importanti club europei, compresi il Chelsea di Conte, la Juve e il Bayern Monaco di Ancelotti: "Ma io penso a vincere il più possibile con il Psg"

"Dicono che valgo 100 milioni di euro? Credo che nessun giocatore dovrebbe valere tanto, è una cifra spropositata per tutti, figurarsi per me che sono partito dal nulla". Marco Verratti frena a fatica stupore e imbarazzo davanti a certe valutazioni, come quella che da qualche tempo riguarda anche lui.

"Ripeto, si tratta di cifre spropositate, più che mai se accostate a chi di mestiere fa il calciaore - ha aggiunto il giovane centrocampista della Nazionale e del Psg - penso che sia brutto anche sapere che giochi in una squadra che ha versato 100 e passa milioni per te, penso a Pogba che con quella quotazione deve sempre dimostrare di risolvere le gare da solo. Non è una cosa normale, e io non mi sento di valere certe cifre".

L'ex giocatore biancazzurro è da tempo al centro di voci di mercato che lo accostano a importanti club europei, compresi il Chelsea di Conte, la Juve e il Bayern Monaco di Ancelotti.

"Sono lusingato di tutto questo interesse perché significa che qualcosa di buono finora l'ho fatto - ha commentato il 24enne centrocampista dal ritiro di Coverciano - però io penso a vincere il più possibile con il Psg, andare avanti il più possibile in Champions. Lì c'è un progetto, di cui mi sento parte, mi sento come in famiglia e anche per questo non ho voglia di lasciare. Vero che il mio club è al momento inferiore a Barcellona, Real e Bayern nella corsa Champions, ma resta pur sempre uno dei 4-5 club europei più importanti ed economicamente più forti. Ed esserne magari un giorno capitano non sarebbe una brutta cosa".

Poi un commento sulla sua presenza in azzurro: "Se mi guardo attorno, con i miei 24 anni mi sento quasi un vecchietto in mezzo a tanti giovani. E' una Nazionale giovane, che esprime serenità, spensieratezza e voglia di divertirci. Io però sento di avere ancora più responsabilità".

Verratti, secondo il ct Ventura, ha tutto per diventare sempre più uno dei leader dell'Italia: "Sono contento di quanto ho fatto nel mio club finora - ha dichiarato - mi sono tolto molte soddisfazioni, però so che in Nazionale potevo e posso fare di più. Non ho problemi a coprire più ruoli a centrocampo, sono a disposizione e dopo aver saltato l'Europeo per infortunio spero che questo sia un anno da ricordare, con le qualificazioni mondiali da conquistare".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verratti: "Nessuno dovrebbe valere 100 milioni, figuriamoci io"

IlPescara è in caricamento