rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Calcio

Verratti sempre più Re di Francia: "Chiederò la nazionalità"

Il 29enne di Manoppello, intervistato da Sportweek, lancia una provocazione: "Pur restando italiano, mi sento ormai anche francese, visto che i miei figli sono nati qui. Questo Paese mi ha dato tanto"

Marco Verratti e Parigi. Non solo: Marco Verratti e la Francia. Un rapporto ormai indissolubile. Il 29enne centrocampista del Psg e della Nazionale, originario di Manoppello, ha il cuore diviso a metà: da una parte le origini, dall'altra la sua nuova casa, all'ombra della Tour Eiffel, che lo ha accolto dieci anni fa da ragazzino e lo vede oggi uomo, padre e leader della squadra più forte di Francia.
"Sono arrivato da un paesello abruzzese come Manoppello a una capitale come Parigi, dove sei immerso in tante culture, in un’età in cui ci si forgia il carattere - le parole di Verratti a Sportweek, inserto settimanale della Gazzetta - . Parigi è una città fantastica e questo Paese mi ha dato molto. Anche per questo mi sento molto francese, pur restando italiano. Un giorno chiederò la nazionalità, visto che anche i miei figli sono nati qua".
Italia fuori dal Mondiale Qatar 2022. Ancora una volta Verratti non potrà giocare nel palcoscenico più prestigioso. "È successo un disastro. Abbiamo vissuto emozioni molto contrastanti. Due mesi prima vinci l’Europeo, poi, tra episodi e sfortuna, non riesci più a vincere come prima. Purtroppo non ci sono più partite facili, se sbagli paghi. Abbiamo perso una partita e siamo fuori. Ma non va buttato tutto, abbiamo grandi capacità, un gruppo di talento, che gioca da squadra. Abbiamo vinto un Europeo quando tutti ci davano per morti. Da lì bisogna ripartire. Vogliamo tutti riportare l’Italia dove merita, al Mondiale".
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verratti sempre più Re di Francia: "Chiederò la nazionalità"

IlPescara è in caricamento