Sabato, 13 Luglio 2024
Calcio

Lucchese-Pescara, Delfino a caccia di una vittoria pesante. Ultime, probabili formazioni e dove vederla in tv e in streaming

Tutti disponibili in casa Pescara, compreso Franchini che si candida almeno per uno spezzone di partita per essere poi pronto per le altre 2 gare in programma in 8 giorni di fuoco: mercoledì sfida interna alla Torres, domenica 29 ancora all'Adriatico per affrontare la Recanatese. Tanti i ballottaggi della vigilia

Riprendere la corsa che si è interrotta mercoledì 11 nel derby e che non è pienamente ripresa lunedì con la Vis Pesaro. E' chiaro l'obiettivo del Pescara per la trasferta di Lucca, in programma domencia 22 ottobre alle ore 18:30 allo stadio Porta Elisa e valida come nona giornata di campionato nel Girone B di Serie C. Il Pescara è ancora terzo in classifica nonostante abbia raccolto un solo punto sugli ultimi 6 disponibili, e nell'ultima settimana dell'ottobre di fuoco da 8 gare in 27 giorni dovrà affrontare Lucchese, Torres e Recanarese (contro la capolista ed i marchigiani in casa) per provare a scalare le gerarchie del campionato. Già il primo impegno è complicato. La Lucchese infatti ha 12 punti in classifica, collezionati in 7 gare: ha infatti una gara da recuperare, quella contro la Juventus Next Gen che il Delfino ha agevolmente battuto per 3-1 all'Adriatico nel debutto in campionato. I rosssoneri hanno realizzato 9 reti e ne ha subite 5, come i cugini della Carrarese, vale a dire appena 2 in più della capolista Torres, che con 3 gol vanta la difesa meno perforata del girone. E' una squadra dalla mentalità propositiva, gioca e fa giocare insomma: non aspettiamoci una gara sulla falsariga delle ultime 2, quelle con Pineto e Vis Pesaro, dove gli avversari del Delfino erano dediti prettamente a fase difensiva e contropiede.

ULTIME – Niente turnover ma più di un cambio. Nell'ottica delle 3 gare in una settimana, mister Zeman cambierà ovviamente non assetto ma interpreti già domani a Lucca. Possibile turno di riposo per Mesik in difesa, stante la diffida pendente sul suo capo, con Moruzzi che tornerà padrone della fascia sinistra. In mediana certi di una maglia Squizzato e Tunjov, per il terzo posto è ballottaggio tra De Marco ed Aloi. In avanti può finalmente partire titolare Tommasini come centravanti con Merola ed Accornero ai suoi fianchi. In tal caso Cuppone per la prima volta in campionato partirebbe dalla panchina, come nel caso – comunque meno probabile – di un tridente “tascabile”, ovvero senza centravanti di ruolo e con un falso nueve. Scegliere dall'inizio il trio Accornero-Merola-Cangiano sarebbe indirettamente una bocciatura per Cuppone, Tommasini e Vergani. E zeman è attento anche a queste dinamiche. In casa Lucchese mancherà il difensore Sabbione, che in passato ha fatto male al Delfino quando militava nel Carpi, e proporrà il modulo 4-2-3-1, come nelle precedenti gare. Difficile infatti che la panchina toscana opti per un cambio di assetto a mettere la sua squadra a specchio, quindi col il 4-3-3 e con una mezzala al posto del trequartista. Magnaghi in ogni caso sarà il riferimento centrale dell'attacco e pericolo numero 1 insieme a Fedato. Giocherà anche Gucher, nelle ultime due sessioni di mercato seguito invano da Delli Carri.

CURIOSITA' – Due importanti ex, uno per parte, ma non tra i calciatori. Il tecnico rossonero è il 47enne Giorgio Gorgone, che è una vecchia conoscenza del popolo biancazzurro. Da giocatore, infatti, ha indossato la maglia del Pescara in B da gennaio a giugno 2004 collezionando 16 presenze e 1 gol. È stato per 9 anni vice per 9 di Roberto Stellone, tecnico che da tempo fa base a Montesilvano, nelle esperienze di Frosinone, Bari, Palermo, Ascoli ed Arezzo. Dal 2021 al 2023 ha allenato la Primavera del Frosinone. L'attuale direttore sportivo pescarese Daniele Delli carri, invece, ha giocato a Lucca per due anni quando era giovanissimo (20 anni) ed ha avuto come tecnici Lippi, poi condottiero dell'Italia Mundial a Germania2006, ed Orrico. Tra i compagni di squadra c'erano Eusebio Di Francesco e l'attuale vice di Max Allegri, Marco Landucci.

L'ARBITRO - Lucchese-Pescara sarà diretta da Bogdan Nicolae Sfira della sezione di Pordenone; assistenti Alessandro Munerati di Rovigo e Stefano Franco di Padova; IV uomo Alessandro Colelli di Ostia Lido.

PROBABILI FORMAZIONI

Lucchese (4-2-3-1): Chiorra; Alagna, Tiritiello, Benassai, De Maria; Gucher, Cangianiello;Guadagni, Russo, Fedato; Magnaghi-

Pescara (4-3-3): Plizzari; Pierno, Brosco, Mesik, Moruzzi; Tunjov, Squizzato, De Marco; Merola, Tommasini, Accornero.

DOVE VEDERE LA PARTITA - Lucchese-Pescara, partita valida come nona gara del girone B Lega Pro, in programma domenica 8 ottobre alle ore 18 allo stadio Porta Elisa di Lucca, sarà trasmessa su Sky Sports e in streaming su Now

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lucchese-Pescara, Delfino a caccia di una vittoria pesante. Ultime, probabili formazioni e dove vederla in tv e in streaming
IlPescara è in caricamento