rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Calcio

Juventus-Pescara 2-1: Pelizzoli è super, ma non basta

Il Pescara esce sconfitto nella sfida con la Juve. I biancazzurri, però, grazie ad un super Pelizzoli e ad un euro-gol di Cascione riescono a limitare il passivo sul 2 a 1

La sconfitta allo Juventus Stadium era prevedibile. I tanti che pronosticavano un puntenneggio tennistico in favore dei padroni di casa sono stati smentiti da un super pelizzoli che ha letteralmente alzato un muro contro i tanti tentativi dei bianconeri. Il 2 a 1 finale in favore dei campioni d'Italia non porta punti alla causa del Delfino, ma di certo li fa tornare in terra d'Abruzzo quantomeno con la consapevolezza di aver fatto sudare i 3 punti alla "Vecchia Signora". Gli applausi vanno soprattutti ad uno straordinario Pelizzoli, autore di parate super che hanno mantenuto la gara sullo 0 a 0 fino al 73' quando Vucinic ha sbloccato la gara su calcio di rigore. A sette giornate dalla fine del torneo, con un solo punto conquistato in questo girone di ritorno, il Pescara si avvicina alla serie B a grandi passi.

IL MATCH All'11 arriva il primo tentativo bianconero frustrato dal portiere del Delfino. Giaccherini in sforbiciata, su assist di Lichtsteiner, chiama Pelizzoli alla sua prima grande parate di giornata. Passano neanche cinque minuti e il portiere biancazzurro si ripete con un'uscita tempestiva su Giovinco. Il forcing della Juve, però, non si fa sentire sempre di più e prima della fine del primo tempo i padroni di casa sfiorano la rete ancora in diverse occasione. I tentativi di Vucinic, Giaccherini, Vidal e Quagliarella (entrasto in campo al posto di Giovinco infortunato), si infrangono tutti sui guantoni ispiratissimi del numero 32 del Pescara. La ripresa inizia sullo stesso tema tattico del primo tempo: la Juve preme e il Pescara prova a resistere. Dopo 4 minuti della ripresa Vucinic si ritrova il più facile dei palloni da buttare dentro, ma a porta vuota il montenegrino calcia con il piattone malamente sul fondo.All'ottavo della ripresa è ancora Pelizzoli show: l'estremo difensore biancazzurro compie un'autentica prodezza sul tentativo volante di Quagliarella. A sbloccare la gara in favore dei padroni casa, al 73' un calcio di rigore realizzato da Vucinic, concesso per un evidente fallo di Rizzo ai danni di Vidal. Nell'occasione l'ex Reggina viene anche espulso dall'arbitro Peruzzo per fallo da ultimo uomo. Sbloccata la gara, la Juventus continua a premere sull'acceleratore e, con il Pescara anche in inferiorità numerica, arriva al raddoppio ancora con Mirko Vucinic. Il numero 9 bianconero manda fuori giri Bianchi Arce, rientra sul destro e incenerisce per la seconda volta uno straordinario Pelizzoli. Sul 2 a 0 la Juventus molla qualcosina a livello mentale e i biancazzurri con Cascione trovano un euro-gol straordinario. Il numero 4 del Delfino, a sette giri di lancette dal novantesimo, trova un sinistro imprendibile dai 30 metri che va ad insaccarsi sotto il sette della porta difesa da Storari.

IL TABELLINO 

JUVENTUS (3-5-2):  Storari; Bonucci (81’ Isla), Marrone, Peluso; Lichtsteiner, Vidal, Pogba, Giaccherini, Asamoah; Giovinco (32’ Quagliarella), Vucinic (79’ Matri).?  A disposizione: Buffon, Rubinho, De Ceglie, Padoin, Marchisio, Pirlo, Rugani.  Allenatore:  Antonio Conte?

PESCARA (4-2-3-1): Pelizzoli; Zanon, Krøldrup (70’ Bianchi Arce), Capuano, Modesto; Rizzo, Togni; Sculli, Quintero (58’ Bjarnason), Caprari (66’ Cascione); Sforzini. A disposizione: Perin, Cosic, Blasi, Abbruscato, Caraglio, Di Francesco, Vukusic. Allenatore: Christian Bucchi?

Arbitro: Sebastiano Peruzzo di Schio

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus-Pescara 2-1: Pelizzoli è super, ma non basta

IlPescara è in caricamento