Giovedì, 28 Ottobre 2021
Calcio

Inter-Pescara 2-0: Palacio e Guarin stendono il Delfino

L'Inter torna alla vittoria battendo per 2 a 0 un timoroso e mai pericoloso Pescara. Padroni di casa in vantaggio al 31' del primo tempo grazie ad un bel gol di Palacio. Il raddoppio, ad inizio ripresa, è firmato Guarin

L'arrocco biancazzurro, al contrario di quel che successe a Firenze una settimana fa, regge solo fino al 31' del primo tempo quando Palacio, servito con un magistrale tacco da Casano, si libera di Terlizzi e fulmina Perin. Troppo poco il Pescara visto a San Siro per poter spaventare la retroguardia nerazzurra. Handanovic, a testimoniare la pochezza offensiva della squadra di Bergodi, in novanta minuti non è mai dovuto intervenire in maniera significativa. L'Inter, dal canto suo, impoverita nell'organico dalle tante assenze, non ha di certo impressionato nè per qualità di gioco nè per azioni gol create, ma quel poco che ha fatto, soprattutto grazie ai suoi uomini di maggior talento, è bastato per avere la meglio del Pescara.

IL MATCH La prima occasione degna di nota della gara capita sul destro di Cassano, ma Perin riesce a deviare in angolo allungandosi con agilità sulla sua sinistra. Il Pescara non riesce a rendersi pericoloso in avanti e così i nerazzurri, seppur senza entusiasmare, riescono a trovare il vantaggio grazie a Palacio. L'ex Genoa al 31', servito con un delizioso tacco da Cassano, lascia sul posto Terlizzi e fulmina con un preciso destro Perin. Dopo il vantaggio i padroni di casa potrebbero raddoppiare, ma l'invenzione in verticale di Cassano viene vanificata dal cross sballato di Jonathan che, incredibilmente, non riesce a servire a centro area un liberissimo Palacio. Ad inizio secondo tempo, al 9', l'Inter chiude i conti grazie al gol di Guarin. Per il colombiano, ben appostato in area di rigore, è un gioco da ragazzi spingere in rete l'assist dalla destra servitogli da Palacio. Sul doppio vantaggio l'Inter s'assopisce e il Pescara non riesce ad abbozzare una reazione degna di chiamarsi tale. In contropiede, anzi, i nerazzurri potrebbero incrementare il bottino di gol, ma prima Cassano e poi Rocchi peccano di precisione sul più bello.

Inter Pescara 12 gennaio 2013

TABELLINO

INTER (3-4-1-2): Handanovic; Silvestre, Cambiasso, Chivu; Jonathan, Zanetti, Benassi, Pereira; Guarin (33' st Mudingayi);  Cassano (23' st Rocchi), Palacio (42' st Milito). All.: Stramaccioni.

PESCARA (4-3-1-2):  Perin; Balzano, Terlizzi, Capuano, Modesto; Nielsen (19' st Cascione), Colucci, Bjarnason; Weiss (33' st Caprari); Celik (32' st Abbruscato), Jonathas. All.: Bergodi.

AMMONITI: Palacio, Benassi, Balzano, Celik.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inter-Pescara 2-0: Palacio e Guarin stendono il Delfino

IlPescara è in caricamento